Il messaggio del vescovo Corrado Pizziolo per Pasqua: "Dalle fiamme di Notre Dame il messaggio della fragilità delle cose umane"

Riceviamo e pubblichiamo il messaggio pasquale del vescovo della Diocesi di Vittorio Veneto Corrado Pizziolo:

"Cari fratelli e sorelle, restano davanti ai nostri occhi le immagini impressionanti dell’incendio che ha colpito la cattedrale di Notre Dame a Parigi. In quelle fiamme distruttrici e specialmente nel crollo shoccante della guglia ci è pervenuto un messaggio inequivocabile sulla fragilità di tutte le cose umane, anche di quelle più nobili e belle. Tutto passa, come ci è stato ricordato nel giorno in cui abbiamo iniziato la Quaresima, il mercoledì delle Ceneri: “Ricordati che sei polvere e in polvere ritornerai!”.

Di fronte a questa amara ma inevitabile constatazione, molte persone, oggi, rinunciano a sperare e prendono la strada di un vivere senza prospettive di eternità. E’ un modo di pensare che viene chiamato nichilismo: ciò che ci attende è il nulla. Sono convinto che in realtà - magari frugando in fondo al loro cuore - un desiderio di eternità rimanga anche in queste persone: “Tu ci hai fatti per te, Signore, e il nostro cuore è inquieto fino a che non trova riposo in te”. Anche nell’inquietudine che tormenta dentro tanti uomini e donne spingendoli magari ad esperienze negative o estreme, è possibile cogliere quel desiderio di eternità che nulla può saziare pienamente se non Dio stesso che l’ha seminato in noi.

La risurrezione di Gesù, che celebriamo con gioia nella fede e nella speranza al termine del percorso quaresimale, si offre a noi, anche quest’anno, come un dono di Dio alla nostra ricerca di senso, di speranza, di eternità.Tutto passa, essa ci dice. Solo una cosa resterà per sempre: l’amore fedele di Dio che ha strappato dalla morte il Figlio suo fatto uomo. Questo stesso amore strapperà dal nulla anche la nostra vita, introducendola ad una pienezza di compimento che, per ora, possiamo solo desiderare e che, se dipendesse da noi, resterebbe solo un desiderio.

L’augurio che rivolgo a tutti voi, cari fratelli e sorelle che credete in Cristo, è che la Pasqua che anche quest’anno il Signore ci dona di celebrare rafforzi la vostra fede in lui e consenta una testimonianza coraggiosa della speranza che il Signore risorto accende nei vostri cuori+ Corrado, vescovo

(Fonte: S.E. Mons.Corrado Pizziolo).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport