Sciopero globale per salvare il pianeta, a Vittorio Veneto centinaia di studenti da tutta la provincia in piazza del Popolo

Centinaia di giovani e studenti in piazza del Popolo sull’onda opinionista lanciata nel 2018 dalla giovane studentessa svedese Greta Thunberg, affetta da sindrome di Asperger, e che conscia dell’emergenza ambientale decide di saltare la scuola e manifestare di fronte al Parlamento ogni venerdì. Al governo e a tutti, i giovani hanno una richiesta semplice e chiara: agire seguendo le raccomandazioni dell’Ipcc, il gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico che lavora per l'Onu e che analizza i risultati di migliaia di ricerche di tutto il mondo.

Ad accogliere in piazza gli studenti, accompagnati da diverse organizzazioni ambientaliste e di volontariato, tra cui Anci e Legambiente, il sindaco Roberto Tonon: “Abbiamo accolto volentieri e condiviso con voi questa iniziativa – detto il sindaco agli studenti - perché il futuro è vostro e un po’ anche nostro. Se insieme ci diamo una mano potremo individuare un futuro vivibile per tutti, e quindi migliore. Credo che non dovremo mai sentir dire che qualcuno ruba il futuro agli altri. Noi vi ringraziamo perché voi con questi richiami ci date la possibilità di salvare la Terra”. 

marco dus video


Cosimo Carniel, liceale, uno degli organizzatori della manifestazione di Vittorio racconta la sua soddisfazione davanti ad una piazza gremita di studenti: “E’ una partecipazione piacevolmente molto elevata, la gente sente molto la tematica e quindi tantissime persone sono state richiamate in piazza. Le istituzioni sono state tutte molto disponibili e in tempi brevi ci hanno permesso di organizzare questa manifestazione in un’ottica non solo vittoriese. Ci sono studenti, da Conegliano, Treviso e Sacile”. 

Non sarà una cosa estemporanea “Assolutamente no. – afferma Cosimo – E’ una cosa che va fatta più volte, non possiamo far dimenticare alla gente. E’ un tema che riguarda tutti senza escludere nessuno. Ci stiamo prendendo un impegno molto pensante, ma la Greta Thurnbeg con i suoi appelli spacca, e anche in una piccola cittadina come questa dovevamo organizzarci per questa manifestazione, e continuare a pressare. Una gran parte degli studenti è partecipe e interessata, ma ci sta che molti possano aver approfittato per una giornata di vacanza, senza un impegno concreto”. Sul palco oltre agli slogan anche le raccomandazioni e i consigli dei rappresentanti delle associazioni presenti in piazza a supporto.



(
Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport