A Vidor si contano i danni provocati ai muri imbrattati la notte di Halloween e si cercano i colpevoli

Si stanno tirando in questi giorni a Vidor le somme dei danni provocati da ignoti durante la notte tra giovedì 31 ottobre e venerdì primo novembre.

A quanto pare alcuni ragazzi hanno messo in atto degli atti vandalici che non hanno nulla a che vedere con la festa di Halloween: muri imbrattati, finte sagome dipinte sull’asfalto delle strade, farina sulle carrozzerie delle auto e uova contro i muri delle case.

Tra i “murales”, le scritte tra l'altro contengono anche errori di grammatica: la frase in inglese “Do you think rulles are freedom?”, scrivendo la parola corretta “rules” significherebbe “Pensi che le regole siano libertà?” e la scritta: “È il giorno della morte che da alla vita il suo valore” contiene la parola “da” erroneamente scritta senza accento.

tyju copy

Amareggiato il sindaco di Vidor Albino Cordiali afferma: “Questi sono atti vandalici, non so i genitori cosa direbbero se i loro figli sporcassero i muri delle proprie abitazioni. Hanno colpito almeno su tre punti gli edifici pubblici: due scritte sono state fatte sui muri del centro polifunzionale e una sul muro della nuova palestra. Purtroppo le telecamere di sorveglianza non erano ancora in funzione ed è difficile risalire ai colpevoli, ci siamo confrontati anche con i vigili e con il presidente della pro loco La Vidorese Renato Tessaro che gestisce lo stabile".

"La sede della pro loco  - continua - al centro polifunzionale dovrebbe essere un luogo da trattare con rispetto e non da rovinare perché offre dei servizi a tutta la comunità. Per quanto rigurda i muri, purtroppo il cemento assorbe facilmente e non so come faremo a pulire o far rimuovere quelle scritte e quanto potrà costare, comunque ci stiamo muovendo e stiamo facendo tutte le valutazioni del caso” conclude il primo cittadino.


(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook sei di vidor se).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.