Vidor, pomeriggio in allegria per le persone con disabilità e bambini. Evento solidale e alternativo a Casa Maria Adelaide

Un pomeriggio diverso dai soliti è stato quello di sabato scorso 31 agosto alla comunità alloggio per persone con disabilità di Vidor. Disabili e bambini del territorio hanno potuto assistere, infatti, ad uno sorprendente spettacolo del noto clown Teone.

L'idea di organizzare questo evento è venuta all'educatrice Sara Pescarini della cooperativa La Rete che gestisce la struttura, tramite una operatrice che conosceva il clown Teone: “Inizialmente avevo pensato di chiamare il clown per fare uno spettacolo appositamente per i residenti della comunità alloggio e gli utenti del centro diurno, ma in seguito ho pensato che si poteva allargare l'evento aprendo le porte di Casa Maria Adelaide anche ai bambini del luogo”.

“Con la collaborazione del comune di Vidor e in particolare della Biblioteca - spiega l'educatrice - è stata fatta un po' di pubblicità per invitare la cittadinanza, oltre che attraverso il passaparola delle mamme dei bambini frequentanti le scuole del territorio. Già in passato con altre iniziative si erano creati dei momenti di integrazione tra i bambini e le persone con disabilità, ma questa volta è stata Casa Maria Adelaide ad invitarli alla propria sede.”

casa maria adelaide copy

Hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione gli operatori e i volontari che si sono occupati degli addobbi e del rinfresco. Erano presenti anche il vice sindaco di Vidor Mario Bailo, l'assessore alla cultura Nicola Zandò, la direttrice Elena Bortolomiol e tutto lo staff della cooperativa La Rete, i famigliari dei residenti e dei bambini. Tanti dipendenti della struttura hanno voluto portare i loro figli in segno di unione e dell'essere squadra.

Teone, il clown di Trevignano, si occupa con allegria e simpatia di animazione da oltre dieci anni. Con i suoi spettacoli coinvolge il pubblico con bolle di sapone, fuoco, magie, palloni, musica, e travestimenti da lasciare a bocca aperta.

Tutti gli spettatori si sono divertiti e sono rimasti molto soddisfatti dello spettacolo, anche alcuni ragazzi della comunità, che solitamente non partecipano agli eventi pubblici, questa volta sono intervenuti e si sono divertiti. Ma la cosa più bella, come ha concluso il clown Teone stesso, è stata che da questa giornata l'apprezzamento che ha ricevuto lui dalle persone con disabilità e dai bambini sono il miglior riconoscimento e la miglior ricompensa.

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Casa Maria Adelaide).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport