Sabato di festa e solidarietà alla Casa Maria Adelaide di Vidor con i volontari dell’associazione "La via degli spiedi"

Giornata di festa unita alla solidarietà sabato 13 luglio a Casa Maria Adelaide, la comunità per persone disabili di Vidor. Il gruppo di volontari "La via degli spiedi” di Mosnigo, infatti, ha cucinato lo spiedo alla sede di via Paludotti, mantenendo così una promessa fatta lo scorso aprile.

Un momento conviviale (nelle foto) organizzato per coinvolgere gli utenti del centro diurno, i residenti, le famiglie, i volontari, e tutto lo staff della cooperativa La Rete che gestisce la struttura.

Vidor festa spiedo casa maria adelaidea 02

"In occasione della manifestazione della gara degli spiedi di Mosnigo svolta nel mese di aprile, noi organizzatori avevamo voluto offrire il pranzo agli ospiti di Casa Maria Adelaide e la direttrice Elena Bortolomiol ci aveva proposto di cucinare lo spiedo nella loro sede - spiega il presidente dell'associazione "La via degli spiedi", Stefano Frare - Abbiamo così deciso di accogliere l'invito ed essere di aiuto alle persone in difficoltà donando loro una giornata diversa dalle solite. Oltre alla cucina abbiamo valutato anche di fare un'offerta per sostenere i costi per l'acquisto della carne, per dare una mano a questa realtà importante per il territorio".

"La nostra associazione - continua - è nata sei anni fa da un gruppo di genitori con i figli che frequentavano la scuola materna parrocchiale “San Francesco” di Mosnigo: in amicizia avevamo realizzato una gara degli spiedi e poi abbiamo continuato a portare avanti l'iniziativa e ci siamo ingranditi investendo dei soldi per l'acquisto dei caminetti. Siamo in sette soci più altri collaboratori e amici che ci prestano le attrezzature. Siamo tutti volontari e collaboriamo anche con le pro loco".

Vidor festa spiedo casa maria adelaidea 03

Soddisfatta Rachele Giomo, rappresentante delle famiglie dei residenti, che ha affermato: "Questo evento è una occasione in più per fare festa e trascorrere del tempo tutti assieme, visto che non accade spesso durante l'anno, e per augurarci buone vacanze poichè il centro diurno sarà chiuso per tutto il mese di agosto. Ed è un momento di apertura al territorio della struttura, grazie a tutti i volontari".

Durante la giornata sono stati messi in vendita anche gli oggetti preparati dagli utenti durante le ore di laboratorio e con il ricavato si inizierà a raccogliere i fondi per allestire entro l'anno all'interno dello stabile la stanza terapeutica “Snozelen room”, con un letto ad acqua.

Presente anche il vice sindaco di Vidor Mario Bailo ed un ringraziamento per la riuscita della festa va all'associazione San Francesco del Bosco di Vidor ed il Gruppo Giovani che hanno prestato e montato i gazebi nel cortile.

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.