Vidor, incontro annuale tra l'amministrazione e la cittadinanza al centro polifunzionale: scuole in primo piano

Anche quest'anno l'amministrazione comunale di Vidor, guidata dal sindaco Albino Cordiali, ha organizzato l'incontro con la cittadinanza al centro polifunzionale, per condividere gli obiettivi raggiunti, per esporre attività, problematiche e progetti futuri e per ascoltare consigli e proposte.

Il primo cittadino ha elencato le opere in corso più importanti: tra queste ci sono la rotatoria di via Palladio che sarà completata tra una ventina di giorni e la realizzazione di un tratto di marciapiede in via Roma.

Il sindaco ha riferito poi che la parrocchia di Vidor deve sostenere delle grosse spese per sistemare la canonica e per la messa in sicurezza antisismica delle aule per il catechismo e necessita di fondi, per questo ha proposto al comune la vendita del campo sportivo.

Inoltre intenderebbe alienare lo storico Castello posto sulla cima del colle. Il Castello e monumento ai Caduti è un simbolo per Vidor e un punto di riferimento quando si entra nel territorio comunale perchè è visibile da lontano. Il comune ora dovrà fare delle valutazioni poiché questi beni sono importanti ma si tratterebbe di un elevato impegno economico da affrontare e da mantenere.

Per quanto riguarda Casa Giubilo lo scorso inverno è stata risistemata una parte del tetto che stava crollando sulla strada comunale. È stato sistemato anche il ponticello sulla Teva, che fa parte di un percorso ciclopedonale, grazie a dei contributi.

Nelle scorse settimane è stata fatta la posa della fibra ottica e, per la videosorveglianza tra circa un mese si procederà con il primo stralcio per le zone del centro e del piazzale Capitello ed in seguito il secondo stralcio per le località di Bosco e Colbertaldo.

I lavori alla palestra comunale sono stati conclusi a dicembre e la nuova struttura è già stata utilizzata nei mesi scorsi al mattino dalle scuole ed al pomeriggio e di sera dalle varie associazioni sportive. L'amministrazione prevede di organizzare una cerimonia di inaugurazione.

Per l'adeguamento antisismico della biblioteca, invece, si aspettano dei contributi regionali o nazionali perchè la cifra per la ristrutturazione è rilevante e le risorse del comune non sono sufficienti.

Sulla situazione del ponte di Vidor un mese fa circa sono stati posizionati dei sensori e si attendono i risultati. Cordiali intende portare avanti comunque il progetto della nuova viabilità, anche con l'aiuto della provincia.

L'oggetto di discussione più caldo della serata è stato sicuramente quello relativo alla situazione delle scuole: per il prossimo settembre ci sono una trentina di iscritti sia per la classe prima elementare sia per la classe prima media ma, a quanto pare, non verrà concesso di suddividere le classi in due sezioni.

Il primo cittadino con una rappresentanza di genitori lo scorso 17 giugno si era recato a Treviso per chiedere all'Ufficio Scolastico provinciale le due sezioni. "Gestire delle classi numerose con 30 ragazzi in età critica è difficile, gli alunni necessitano di essere seguiti da personale adeguato" - ha affermato, e alla risposta negativa a causa dei tagli statali datagli a Treviso ha sottolineato che continuerà a far sentire ancora la propria voce al provveditorato e a chi di dovere perchè l'istruzione scolastica è una argomento che gli sta a cuore.

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport