"Mai più rally sul fiume Piave: tuteliamo la biodiversità": lettera aperta ai sindaci di Crocetta e Vidor

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera aperta, inviata al sindaco del Comune di Crocetta del Montello, al sindaco del Comune di Vidor e al genio civile di Treviso, in merito alla gara di rally sulle grave del fiume Piave (nella foto, uno scatto inviato dai firmatari della lettera).

Le sottoscritte associazioni esprimono il loro profondo disappunto per l’aggressione al patrimonio naturalistico delle grave del fiume Piave perpetrata con la gara di Cross Country Rally gli scorsi sabato 2 e domenica 3 marzo 2019.

Sul piano normativo e istituzionale vi è una stridente contraddizione: le stesse autorità che vantano i pregi del loro territorio e l’inserimento nella Rete Natura 2000 si piegano a concederlo per usi incompatibili. La manifestazione motoristica ha comportato danni alla fauna e alla flora specifica delle grave: inquinamento dell’aria, polvere, disturbo alle specie selvatiche con particolare gravità per quelle in nidificazione.

Sul piano culturale il riconoscimento europeo del valore naturalistico di un sito comporta l’impegno a consegnarlo alle future generazioni nella totale integrità. Ciò si realizza con scelte coerenti e costanza nel rispetto dei luoghi. Le scusanti della eccezionalità di una manifestazione aprono la strada ad altre possibilità di sminuire il grado di tutela dei Siti di interesse comunitario, nel caso specifico le Grave di Ciano sono Zps ovvero Zona di protezione speciale per gli uccelli. Non si deve far passare il messaggio che si può fare qualsiasi cosa in qualsiasi luogo, magari con un permesso in più.

Pertanto chiediamo fortemente l’impegno delle autorità competenti a non concedere mai più lo svolgimento di manifestazioni motoristiche nelle aree di pregio naturalistico. Una nuova edizione del rally sulle grave del fiume Piave provocherebbe la giusta reazione della popolazione locale.

Sarà nostra cura chiedere e far verificare i permessi rilasciati dalle istituzioni.

Le associazioni firmatarie
Circoli Legambiente di Sernaglia, Vittoriese, Piavenire - Maserada, Treviso
Associazione Amici Bosco Montello
Comitato Anti diga di Falzè di Piave
Wwf Terre del Piave Treviso Belluno
Lipu Pederobba
Associazione Aria Nova
Coordinamento Coltiviamo Futuro

#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport