Un presepio ambientato a Vidor: l'ingegno della famiglia Bincoletto (video e gallery)

A Vidor c'è un presepio... ambientato a Vidor. La famiglia Bincoletto, infatti, da qualche anno riproduce il paese in miniatura per rappresentare la natività di Gesù nel cortile della propria abitazione in via Albertini, arricchendolo ogni anno di particolari.




Tutta la famiglia, formata da tre generazioni, si adopera per realizzarlo: Romano assieme alla moglie, i figli Fabrizio e Alessandro, il nipote Eros. Ognuno ha il suo compito: chi si occupa delle statuine, chi studia gli ingranaggi per dare il movimento al villaggio, chi posiziona le luci.

Tutto il paesaggio è costruito manualmente: le casette sono in legno o in cartongesso. Nulla è lasciato al caso, anche gli interni dei fabbricati sono curati nei minimi dettagli, compaiono i personaggi della tradizione e sono riprodotti gli antichi mestieri. Per comporre la struttura i Bincoletto scavano tutto il giardino ed i preparativi iniziano già dal mese giugno per progettare i vari particolari, di sera dopo lavoro, sabati e domeniche comprese.

In questo presepio si possono vedere alcuni luoghi caratteristici di Vidor: il Col Marcon, la strettoia “Passo Calchera” ed in basso il borgo di case denominato “Stati Uniti”, il torrente Teva, le risorgive, la piazza di Vidor con il bar Giardino, la chiesa e il campanile, il colle del Castello con il monumento ai Caduti, i capitelli posti lungo i tornanti e c'è persino la scritta “Vidor” sul colle simile a quella posizionata nel 2015 al palio dai ragazzi della squadra del centro. Inoltre non mancano i filari dei vigneti e in lontananza compare il Montello.

Come novità del 2018 è stato realizzato anche il ponte di Vidor costruito con quattordici arcate, esattamente come quelle reali e sotto è riprodotto il fiume Piave che scorre in piena. Il tutto coperto con un grande telone per tenere al riparo l'allestimento dalla pioggia o dalla neve. Tramite il passa parola le persone che vanno a passeggiare si fermano ad ammirare il presepe e si complimentano per il bel lavoro e l'ingegno della famiglia Bincoletto.



(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport