Vidor, assolti in appello i titolari della Vidori servizi ambientali per traffico di rifiuti

Assolti perché il fatto non sussiste i titolari della Vidori servizi ambientali di Vidor. La sentenza è arrivata ieri dalla Corte d’appello di Lecce, che ha giudicato in secondo grado gli imputati condannati dal tribunale di Brindisi nel processo che riguardava la discarica Formica Ambiente.

Tre anni fa, Andrea e Giuseppe Vidori, titolari dell’impianto di smaltimento rifiuti, e Maurizio Chiesurin, funzionario commerciale della ditta, erano stati condannati a tre anni di reclusione con l’accusa di essere stati parte di un traffico illecito di rifiuti tossico-nocivi tra la provincia di Treviso e la Puglia, risalente al 2006.

La Corte d’appello ieri ha invece assolto i tre imputati trevigiani, mentre per gli altri è scattata la prescrizione.

“Dopo 12 anni dalle contestazioni ci auguriamo che ciò possa porre fine alle sofferenze patite dalle persone ed alle tante negative conseguenze che ha subito l'azienda - dichiara Filippo Antonello (nella foto),  amministratore delegato della Vidori Servizi ambientali - Ora andremo avanti, se possibile con ancora maggior tenacia e convinzione, verso il totale recupero della nostra azienda dopo il tragico incendio che ci ha colpiti nell'agosto dello scorso anno”.

Si tratta del rogo che nell’agosto 2017 ha messo in ginocchio l’azienda di via Pittoni, che però ora sta gradualmente recuperando il terreno perduto.

“Siamo a buon punto - conferma Antonello - e stiamo completando la ricostruzione di macchinari e strutture andati distrutti, con il supporto della Regione e degli enti locali”.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport