Si sono concluse con il peggiore degli epiloghi le ricerche di Gianni De Vecchi (nella foto),  operaio in un mobilificio di Moriago della Battaglia, trovato morto questa mattina sul greto del Piave, nella zona compresa tra Vidor e la frazione di Bosco.

Il 57enne, ufficialmente residente a Vidor, viveva a Valdobbiadene e sabato scorso si era allontanato a bordo della sua automobile, con il cellulare spento, rendendosi irreperibile. Le sue ricerche erano cominciate ieri mattina, dopo la denuncia ai Carabinieri da parte della famiglia. Sulle sue tracce si era messa anche una squadra dei Vigili del fuoco, pronta ad intervenire in caso di necessità insieme alla Polizia locale.

Purtroppo, intorno alle 11.20, l'amara scoperta: il suo corpo, ormai senza vita, è stato ritrovato sull'alveo del Piave da una squadra della Protezione Civile, che si è recata sul posto dopo una segnalazione. Ad indirizzare le ricerche, un cittadino, che ieri sera, tornando dal fiume, ha notato De Vecchi sulla sua strada, e questa mattina, appresa la notizia della sua scomparsa, ha lanciato l'allarme.

L'auto del 57enne, al momento, si troverebbe da un carrozziere della zona: sabato pomeriggio De Vecchi era stato coinvolto in un incidente nei pressi di Sernaglia della Battaglia, da cui si era allontanato a piedi.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it