Disinnesco bombe della Grande Guerra, domani dalle ore 10 alle 14 divieto di accesso al Piave a Vidor

Nelle scorse settimane, durante i lavori di scavo per la realizzazione di una recinzione in una proprietà privata di via Roma, tra Vidor e Colbertaldo, è stata ritrovata una piccola bomba risalente alla Grande Guerra.

A volte, scavando, capita di rinvenire nel territorio del Quartier del Piave degli ordigni di Guerra rimasti sepolti; situazioni analoghe, infatti, si sono verificate anche a Valdobbiadene e a Crocetta del Montello. Come già accaduto in passato, le bombe ritrovate sono state portate dai Carabinieri in un luogo sicuro e domani, giovedì 19 luglio, verranno fatte esplodere lontano dalle abitazioni.

In particolare le operazioni di bonifica verranno effettuate sul greto del Piave in località Bosco, ad un chilometro circa dalla località Sghirlo verso il monumento degli Artificieri.

La Prefettura di Treviso ha richiesto un'adeguata sicurezza durante lo svolgimento di tali attività pericolose, pertanto vista la necessità di sgomberare strade e terreni limitrofi, il comune di Vidor ha emesso un'ordinanza di interdizione e divieto di accesso, circolazione e transito a tutte le persone nell'area interessata dalle operazioni di disinnesco degli ordigni bellici entro un raggio di 250 metri per domani, giovedì 19 luglio dalle ore 10 alle ore 14 circa.

Durante la fase di neutralizzazione delle bombe non potrà accedere o transitare alcuna persona, eccetto i soggetti che devono garantire la sicurezza e la sanità pubblica e quindi le forze dell'ordine, sanitari, Vigili del fuoco e volontari della Protezione Civile.

L'ordinanza sarà resa nota al pubblico mediante idonea segnaletica stradale ed è stata pubblicata anche sul sito del comune. Inoltre gli organi di Polizia domani passeranno a controllare che qualcuno non acceda al Piave, nelle vicinanze del sito dell'intervento.

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport