Cinquant'anni di "Spagnol Cucine", in 500 sabato scorso per la festa a Vidor

"Spagnol Cucine", storico marchio di Vidor, sabato scorso ha festeggiato il 50esimo anniversario dalla sua fondazione. Ad avviare l'attività nel 1968 furono i fratelli Antonio e Mario Spagnol, che con voglia di fare, creatività e ingegno, iniziarono a produrre mobili realizzati a mano, utilizzando come laboratorio lo scantinato dietro la casa paterna.

Il successo fu talmente vasto e repentino che i due fratelli fondarono "SpagnolArredamenti", acquistando un piccolo fabbricato di fronte allo scantinato e cominciando a selezionare collaboratori che condividessero obiettivi e valori.

Con gli anni l'azienda si è sviluppata divenendo un gruppo solido ed affermato leader dell'arredamento made in Italy, che garantisce qualità e continuità per gli ambienti di ogni genere.

Vidor Spagnol cucine 2 festa

Ad oggi il gruppo Spagnol conta sette stabilimenti con 150 dipendenti e marchi riconosciuti e apprezzati in tutti i settori dell'arredamento: "SpagnolMobili", storica azienda per l'arredamento casalingo; "SpagnolSalotti", leader da decenni nella produzione di imbottiti; "SpagnolCucine", brand di punta nella produzione di cucine; "ValplanaArredamenti", acquisita dalla fine degli anni Novanta per gli arredi country; "LavalleArredobagno", che ha permesso di arricchire l'arredo casa ed infine le due nuove divisioni per l'arredo ufficio: "SpagnolContract" e "MobilOfficeFurniture". L'attività attualmente è portata avanti dalla seconda generazione, con il passaggio ai figli dei due fondatori.

Alla festa erano presenti circa 500 persone tra clienti, agenti, dipendenti ed ex dipendenti. Nel suo discorso, il presidente Mario Spagnol ha dettato le linee guida per lo sviluppo futuro aprendo nuove opportunità sui mercati internazionali. Un ricordo particolare è andato al fratello Antonio, venuto a mancare cinque anni fa.

Vidor Spagnol Cucine festa 3

Con l'occasione è stato inaugurato anche il nuovo showroom di 1.500 metri quadri posto dietro allo stabilimento produttivo con l'esposizione di tutte le ultime creazioni. Durante la giornata è stato organizzato un tour guidato nelle terre del Prosecco, con visita alla cantina di famiglia Domus Picta, per degustare il vino. L'evento si è concluso alla sera con cena di gala e spettacolo.

"Con questa ricorrenza abbiamo voluto soprattutto ringraziare tutti i dipendenti ed ex dipendenti ora andati in pensione che in tutti questi anni hanno collaborato per permettere lo sviluppo dell'azienda - ha dichiarato Sandro Spagnol - La crisi che aveva interessato il settore del mobile sembra essere passata ed ora si continuerà a lavorare e guardare avanti pensando al futuro".

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Spagnol Cucine).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport