Gara di teatro, la scuola media di Vidor seconda: dallo spettacolo nasce un libretto fotografico

I ragazzi di seconda F e G della scuola secondaria di primo grado "Madre Maria Elisa Andreoli" di Vidor hanno partecipato alla quarta rassegna del concorso teatrale, intitolata "Donna e società del tempo",  organizzata dall'Isiss "Verdi" di Valdobbiadene con il contributo dei Comuni di Valdobbiadene e Vidor e la collaborazione dell'Avis Valdobbiadene, conseguendo il secondo posto per la categoria scuole medie con lo spettacolo "Rivoluzione rosa".

Oltre alla scuola di Vidor hanno partecipato l'Itt "Mazzotti" di Treviso, l'Isiss “Verdi” di Valdobbiadene, l'istituto comprensivo "Reatto" di Valdobbiadene, la scuola media "Don Gnocchi" di Nervesa della Battaglia (vincitrice per la categoria scuole medie), l'Itg "Palladio" di Treviso, il liceo "Veronese" di Montebelluna (vincitore per la categoria scuole superiori) e l'istituto comprensivo "Coletti" di Treviso. Responsabile del progetto è stato il dirigente scolastico del Verdi, Paolo Rigo, e referenti del progetto gli insegnanti Donato Deserti e Irina Possamai.

La premiazione della giuria, presieduta da Lucia Vettoretti, è avvenuta domenica 27 maggio. Questa la motivazione: "Lodevole coinvolgimento di ogni aspetto artistico".  Gli alunni hanno realizzato un excursus storico, che va dall’antico Egitto, fino ai giorni nostri sulle figure femminili che si sono contraddistinte nella società e nella storia. Donne che sono state idealizzate, offese e discriminate ma che hanno saputo distinguersi, emanciparsi e dare un importante contributo alla società.

Vidor scuole medie teatro2

Gli alunni, con l’aiuto del regista Enrico Vanzella e delle insegnanti Anna Cao, Annamaria Capretta e Patrizia Sommavilla, hanno scritto otto storie sulle figure femminili, che per loro hanno avuto una certa importanza e le hanno messe in scena. Le protagoniste sono state: Hatshepsut, una delle pochissime reggenti donne della società egizia, Ipazia, Beatrice di Dante, Bianca di Collalto, Grace O’Malley, Elisabetta I, Coco Chanel, Mary Shelley e la contemporanea Malala, premio nobel per la pace.

Si è puntato, attraverso il linguaggio teatrale, a promuovere e a valorizzare la loro creatività. Tutti i 49 ragazzi hanno partecipato alla realizzazione dello spettacolo, chi recitando sul palco, chi lavorando dietro le quinte. Una parte si è occupata della scenografia, con l’aiuto dell’insegnante Tatiana Mazzaro, realizzando un libro che ripercorre con immagini, scritte, disegni e oggetti le storie rappresentate. Un altro gruppo ha seguito tutte le fasi dello spettacolo, cogliendo e documentando, tramite la fotografia, sotto la supervisione della fotografa Elisa Vettori, i momenti più belli della rappresentazione. Da questo lavoro è stato creato un libretto fotografico intitolato in modo ironico "Schiappe", come si sono definiti i ragazzi che hanno avuto paura di salire sul palco.

Il primo spettacolo è stato rappresentato il 18 maggio al centro polifunzionale di Vidor con grande successo di pubblico, mentre il secondo è andato in scena il 22 maggio nella sala Niccolò Boccasino di Valdobbiadene.

Vidor scuole medie teatro 3

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport