Veneto, Avis e sport insieme in una sfida di idee innovative: tra i premi anche biglietti per le partite basket di serie A

Per stimolare la creatività e le idee dei giovani sul tema “Come far collaborare in modo innovativo Avis e mondo dello sport?”, la scuola di formazione delle Avis regionali di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino lancia il primo social hackathon VisAvis #SHAvis 2019.

La formula del progetto è quella delle 24 ore, dalle ore 10 di sabato 29 giugno alle 10 di domenica 30, e la location il Progetto Borca (ex Villaggio Eni) a Borca di Cadore, tra le montagne bellunesi.

Alla sfida di idee possono partecipare giovani tra i 18 e i 30 anni (avisini e non) con competenze e passione per settori come la comunicazione sociale, le scienze motorie, la progettazione sociale e il mondo del volontariato.

Di supporto ai partecipanti (massimo 30) ci saranno il team manager, i volontari senior, quattro coach e i tre testimonial sportivi Alessandro Troncon (ex Benetton Treviso, 101 presenze nella Nazionale rugby), Roberto Zanovello (della Federazione italiana Rugby) e Giorgio Gaspari (responsabile accreditamento e volontari presso Fondazione Cortina 2021, organismo organizzatore dei Campionati del Mondo di Sci Alpino che si terranno a Cortina d’Ampezzo nel 2021).

Per i vincitori la possibilità di veder realizzato il proprio progetto, biglietti per partite di basket di serie A e una giornata di “dietro le quinte” con una importante società sportiva.

Tutte le info e i dettagli,  premi e modulo iscrizione sul sito di Avis regionale Veneto, sulla pagina Facebook oppure chiamando la segreteria scuola di formazione Avis Triveneto al cell. 320 6993077

(Fonte e foto: Avis Veneto)
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport