Via alla 14esima edizione di "Ri-Costruire 3.0", la fiera dell’edilizia nei padiglioni di Longarone Fiere

Ha preso il via ieri, sabato 16 febbraio, ai padiglioni di Longarone Fiere, la 14esima edizione di Ri-Costruire 3.0, il salone dedicato all'edilizia, al risparmio energetico ed alla sicurezza, che anche quest’anno offre non solo un’ampia esposizione delle nuove tecnologie ed una varietà di opportunità per il settore delle costruzioni, ma anche diversi esempi di applicazioni in montagna.

Hanno inaugurato la fiera il presidente di Longarone Fiere Dolomiti, Gian Angelo Bellati; il sottosegretario del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e Turismo, Franco Manzato; l'assessore all’Ambiente e Protezione Civile della Regione Veneto, Gianpaolo Bottacin; il presidente della Fondazione Centro Studi Transfrontaliero Comelico e Sappada, Viviana Ferrario; il vice presidente della provincia di Belluno, Amalia Serenella Bogana; il vice sindaco di Longarone Sonia Salvador; ed il presidente della camera di commercio di Treviso e Belluno, Mario Pozza. Nel pomeriggio è intervenuto anche il sindaco di Longarone e presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin.



All'interno della fiera in un apposito spazio è allestita "Arte in Fiera Dolomiti", una ricca rassegna d'arte contemporanea, con la presenza di artisti storici ed importanti, organizzata grazie al direttore artistico Franco Fonzo. Per il secondo anno, inoltre, un padiglione è dedicato a "Longarone Sposi", la fiera dove poter trovare tutto il necessario per il matrimonio.

Il salone dell'edilizia Ri-Costruire è ormai riconosciuto come un importante luogo di incontro tra domanda e offerta, dove l'obiettivo è far conoscere le nuove opportunità per le costruzioni e le ristrutturazioni, il risparmio energetico, gli adeguamenti degli edifici e le nuove tecniche in materia di sicurezza. Quest'anno sono presenti ben 159 marchi, e sono diversi i settori espositivi: attrezzature e macchine da cantiere, pavimentazioni industriali, carrelli elevatori e gru, cartongesso e pitture edili, edifici industriali e case prefabbricate, coperture e costruzioni in legno, prodotti e sistemi per il riscaldamento, sistemi di pulizia industriale e di drenaggio, macchine per la lavorazione del legno, materiali e tecnologie per la bioedilizia, impianti di condizionamento e di isolamento termoacustico, prodotti di completamento della casa, serramenti, scale, pavimenti, rivestimenti, arredobagno e servizi.

Durante i giorni di apertura sono in programma alcuni momenti formativi con seminari, incontri e convegni che vedono la partecipazione di professionisti per dare tutte le informazioni tecniche preziose per le strutture edili e gli interventi di protezione e di salvaguardia. Tra le novità di quest'anno, grazie alla collaborazione con la scuola Cfs - Centro per la Formazione e la Sicurezza di Belluno Cfs - si potrà vedere in funzione e provare il simulatore per escavatori idraulici della Volvo Construction Equipment e domenica 24 febbraio si terrà anche la quarta edizione del Virtual Excavator Talent Contest.

Visto che la legge di bilancio 2019 proroga di altri dodici mesi la detrazione per le ristrutturazioni, Ri-Costruire 3.0 è l’occasione giusta per cogliere al volo queste opportunità: innovare, migliorare e mettere in sicurezza, risparmiando in maniera consistente sull’investimento fatto. La fiera sarà aperta anche il prossimo weekend: venerdì 22 febbraio dalle 14.30 alle 19, sabato 23 e domenica 24 dalle 10 alle 19.

Visualizza le altre foto


(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Interviste video a cura di Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport