Incendi agli impianti di trattamento rifiuti del Veneto, Bottacin: infiltrazioni preoccupanti che vanno fermate

Attorno ai rifiuti si è già palesato l'interesse della malavita organizzata. Un’infiltrazione preoccupante che, per quanto mi riguarda, va uccisa, annientata e azzerata. Senza se e senza ma”.

Lo ha detto l’assessore regionale alla protezione civile Gianpaolo Bottacin (nella foto)  intervenendo ieri mattina, mercoledì 13 febbraio, a Venezia al seminario organizzato dalla direzione interregionale dei Vigili del fuoco e dedicato alle problematiche connesse con la gestione di scenari da incendio negli impianti di trattamento rifiuti.

L’assessore ha sottolineato, in particolare, gli ottimi riscontri che la Regione del Veneto sta avendo dal tavolo interistituzionale da lui avviato nel 2018 in materia di emergenze ambientali e che coinvolge, oltre ai Vigili del fuoco, anche i Carabinieri dei Nucleo operativo ecologico, l’Arpav, l’università di Padova e i sindaci, tramite l’Anci.

“Un gruppo di lavoro di grande rilievo – ha detto Bottacin - che è stato citato anche ieri come esempio virtuoso da esportare a livello nazionale dal comandante del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, Fabio Dattilo, in Commissione Ecoreati. Un tavolo che è altresì di supporto ai sindaci nella comunicazione e gestione dell'emergenza in caso di incendi negli impianti di trattamento dei rifiuti, anche con riferimento alla qualità dell'aria”.

“Non va poi dimenticato – ha concluso l’assessore veneto - che con questo tavolo di coordinamento abbiamo anche l'obiettivo di garantire il massimo supporto agli inquirenti nel combattere eventuali illeciti, tra cui soprattutto quelli di stampo mafioso, che si dovessero verificare nell'ambito della gestione dei rifiuti”.

Nell'Alta Marca, a finire nel mirino della commissione Ecomafia era stato il rogo scoppiato alla Vidori servizi ambientali di Vidor il 18 agosto 2017. Le indagini successive ne accertarono l'origine dolosa, anche se rimane ancora un mistero chi abbia commesso il grave gesto.

(Fonte e foto: Regione Veneto).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport