Presentata la 14esima edizione di Ri-costruire 3.0: il salone dell'edilizia a Longarone al via il 16 febbraio

Sono state presentate ieri, alla sede di Appia Cna Belluno, Arte in Fiera Dolomiti e la quattordicesima edizione di Ri-Costruire 3.0, il salone dell’edilizia, del risparmio energetico e della sicurezza che anche quest’anno offrirà non solo un’ampia esposizione sulle nuove tecnologie e opportunità nel settore delle costruzioni, ma anche diversi esempi di applicazioni in montagna (nelle foto, immagini della scorsa edizione).

Tutto il settore mostra un certo fermento dopo l’approvazione della legge di bilancio 2019 che tra proroghe, modifiche e novità porta ad altri dodici mesi la detrazione per ristrutturazioni con il 50 percento sui lavori edilizi, il 36 percento con il bonus verde per la riqualificazione urbana, il 65 percento per gli interventi di risparmio energetico (Ecobonus), il 50 percento per bonus mobili, bonus caldaie a condensazione classe A, bonus tende da sole, finestre ed infissi. Confermato anche il Sismabonus con detrazioni fino all’85 percento se combinato con gli interventi di risparmio energetico. Ri-Costruire 3.0 diventa allora l’occasione giusta per cogliere al volo queste opportunità: innovare, migliorare e mettere in sicurezza, risparmiando in maniera consistente sull’investimento fatto.

Per i più giovani o per gli operatori del settore che invece volessero avvicinarsi al mondo delle macchine ci sarà in fiera, grazie alla collaborazione con il Centro per la formazione e la sicurezza di Belluno, il simulatore per escavatori idraulici della Volvo Construction Equipment. Uno strumento che rappresenta lo stato dell’arte in materia di addestramento professionale all’utilizzo delle attrezzature di lavoro e sarà a disposizione di tutti per una prova durante i due week end di Ri-Costruire. A conclusione, domenica 24 febbraio, si terrà la quarta edizione del Virtual excavator talent contest.

Ci saranno importanti momenti dedicati alla formazione e in particolare, grazie alla stretta collaborazione con i professionisti di Belluno, in entrambi i week end si terranno dei convegni di approfondimento validi per i crediti.

Veneto Ricostruire2018 interno

Nell’area incontri invece non poteva certo mancare, per tutti i giorni della fiera, un fitto programma di dimostrazioni e ulteriori approfondimenti dove si tratterà, tra le altre cose, di su “La casa in legno: pregi e perplessità”, “La riqualificazione energetica: una opportunità”, piuttosto che della “Certificazione CasaClima applicata a sistemi costruttivi tradizionali”. Inoltre per tutti i giorni della manifestazione sarà possibile visitare la mostra “Recupero e riuso delle antiche costruzioni rurali in legno” realizzata dalla fondazione Centro Studi Transfrontaliero Comelico e Sappada.

Infine troviamo confermato, per il terzo anno consecutivo, l’abbinamento con Ri-Costruire 3.0 di Arte in Fiera Dolomiti. Alcuni eventi saranno infatti sinergici, come la continuazione del progetto San Liberale in Art, iniziato con la mostra del compianto maestro Simon Benetton, continua ora con il coinvolgimento delle attività commerciali e un approfondimento sulla contaminazione urbana attraverso l’arte e le scuole del quartiere.

“Arte in Fiera” giunge quest’anno alla sua 14esima edizione, affermandosi ancora una volta per la sua capacità di rinnovarsi e migliorarsi di anno in anno, tanto da renderla sempre più un consolidato riferimento in Italia e un sinonimo di “Arte nelle Dolomiti” svolgendo una funzione importante nella specificità non solo della nostra realtà dolomitica, soprattutto sotto l’aspetto valoriale. Il merito naturalmente va ad una collaborazione ormai consolidata con Web Art e al suo direttore artistico, Franco Fonzo. A lui si deve anche il gemellaggio con la città austriaca di Weiz e la partecipazione di diversi artisti italiani alla Kunstaus Dolomiten e alla corrisposta presenza a Longarone, in questi due week end di fiera, di numerosi artisti d’oltralpe.

Saranno presenti al taglio del nastro, in programma sabato 16 febbraio alle ore 11.30, il sottosegretario al Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Franco Manzato, l'assessore al territorio, cultura e sicurezza della Regione Veneto, Cristiano Corazzari e l'assessore all’ambiente e protezione civile, Gianpaolo Bottacin. Durante la cerimonia sarà anche scoperta l’opera lignea realizzata dai mascherai alpini in Fiera durante la 41esima Arredamont, protagonista purtroppo di terribili momenti. Un’opera che nasceva quale dimostrazione della valorizzazione tradizionale della materia-risorsa legno e diventata per noi un simbolo della tragedia e della devastazione provocate dal ciclone Vaia.

Ri-Costruire 3.0 e Arte in Fiera Dolomiti apriranno appunto sabato 16 febbraio nel Quartiere espositivo di Longarone Fiere e rimarranno aperte anche domenica 17 febbraio e il week end successivo, dal 22 al 24 febbraio, con orario di apertura al pubblico dalle ore 10 alle ore 19 nelle giornate di sabato e domenica, dalle ore 14.30 alle ore 19 venerdì 22 febbraio.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Longarone Fiere Dolomiti).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport