Restitution day, D'Incà (M5S): "Alla Protezione civile 2 milioni di euro in aiuto agli alluvionati"

I parlamentari del Movimento 5 Stelle hanno celebrato ieri il "Restitution day", che ha permesso a deputati e senatori di donare alla Protezione civile due milioni di euro: lo annuncia con orgoglio Federico D’Incà (nella foto) deputato veneto del Movimento 5 Stelle e questore alla Camera.

“Oggi (ieri, ndr) è il Restitution day – spiega D’Incà - ci siamo tagliati lo stipendio da sempre, ma è un giorno speciale perché i due milioni di euro che abbiamo restituito dall’inizio di questa legislatura saranno donati a marzo alla Protezione civile, che ne farà buon uso per aiutare e sostenere le popolazioni colpite dalle alluvioni. Ricordo a tutti che ad oggi il M5S ha tagliato oltre 100 milioni di euro dei propri stipendi da consigliere comunale, regionale , parlamentare ed europarlamentare”.

“Per me, in quanto bellunese – ricorda il parlamentare – questo giorno ha un valore ancora più importante, perché ho visto la devastazione che ha colpito la mia terra e la mia gente cento giorni fa. I veneti hanno saputo rimboccarsi le maniche, come è nel nostro dna, per rimettere tutto a posto immediatamente ma questi aiuti alla Protezione Civile potranno dare un forte impulso alla situazione”.

“Ma non è tutto, perché altri 2,3 milioni di euro che abbiamo risparmiato come parlamentari andranno ancora una volta al fondo per il microcredito alle imprese – ribadisce il deputato veneto - che in questi anni ci ha consentito di finanziare 10 mila imprese”.

Entro l’anno imporremo a tutti i parlamentari il taglio dei loro stipendi e centinaia di milioni di euro verranno restituiti ai cittadini ad ogni legislatura - conclude D’Incà - L’avevamo promesso, l’abbiamo fatto e lo faremo”.

(Fonte: Federico D'Incà).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport