Riunita la conferenza permanente Autonomie locali Veneto, Zaia: "Lavori in un bel clima"

Si è tenuta ieri mattina a Palazzo Balbi una seduta (nella foto)  della conferenza permanente Regione Autonomie locali sul tema dell’autonomia del Veneto con la partecipazione del presidente Luca Zaia.

La Conferenza, istituita con legge regionale numero 20 del 3 giugno 1997 e con sede presso la Giunta regionale, rappresenta l’organismo concertativo, consultivo e di raccordo della Regione con gli enti locali che continua ad esercitare le proprie funzioni in attesa dell’entrata in funzione del Cal – Consiglio delle Autonomie Locali di cui alla legge numero 31/2017.

In attuazione di quanto previsto dall’articolo 116, terzo comma, della Costituzione, sono stati sentiti gli Enti locali del Veneto sulla richiesta di attribuzione alla Regione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia in tutte le 23 materie in cui ciò è consentito.

Nel corso dell’incontro è stato descritto il percorso istituzionale fin qui seguito dalla Regione nel corso delle trattative con il nuovo Governo, riprese il 12 giugno 2018 dopo la sottoscrizione dell’Accordo preliminare del 28 febbraio scorso, e sono stati illustrati i principali contenuti delle richieste avanzate dal Veneto.

"E’ un passaggio dovuto che ho fatto volentieri – ha detto Zaia al termine – anche perché si lavora davvero in un bel clima. Siamo entrati nei minimi dettagli delle 23 materie che chiediamo, anche se, ho detto alla Conferenza, si entrerà nel vivo del lavoro quando firmeremo l’intesa con il Governo".

(Fonte e foto: Regione Veneto).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport