Messa in sicurezza della strada di San Floriano: l'Amministrazione lancia il bando per le manifestazioni di interesse

Il Comune di Valdobbiadene, vista l'urgenza della situazione, intende procedere all'affidamento dei lavori di messa in sicurezza della strada di San Floriano, compreso il patrimonio arboreo, mediante una procedura negoziata con il criterio di aggiudicazione del minor prezzo.

Proprio per questo, l’amministrazione comunale di Valdobbiadene ha promosso un’indagine di mercato con lo scopo di conoscere le manifestazioni di interesse delle imprese a presentare un'offerta.

La procedura in oggetto si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma Mepa (Mercato elettronico della Pubblica amministrazione) e, pertanto, tutti gli operatori dovranno essere iscritti a tale piattaforma per poter ricevere l'invito qualora selezionati.

L'importo presunto dei lavori è di 175 mila euro, esclusa l'iva, di cui 4.500 euro per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso d’asta.

Il progetto prevede l’abbattimento dei cipressi e la rimozione o triturazione delle ceppaie lungo via San Floriano; il consolidamento del ciglio di valle della viabilità per un tratto di circa 85 metri mediante la realizzazione di un cordolo in cemento armato fondato su micropali; la posa di barriere di sicurezza; l’asfaltatura del tratto di viabilità interessato dalle opere.

Per partecipare è richiesta l’abilitazione al Mepa per il bando “Lavori di manutenzione-Opere specializzate” categoria “Os21 - Opere strutturali speciali” entro lunedì 16 settembre 2019 (data di scadenza di presentazione della manifestazione di interesse).

Saranno invitati un numero di operatori economici pari a 15, ove esistenti. Nel caso pervenga un numero maggiore di 15 manifestazioni d’interesse, la stazione appaltate si riserva di procedere alla selezione dei soggetti che saranno invitati mediante sorteggio, svolto in seduta pubblica ed in forma anonima, che si svolgerà lunedì 16 settembre 2019, alle ore 13.00, nella sede del Comune di Valdobbiadene (ufficio lavori pubblici).

La stazione appaltante si è riservata la possibilità di effettuare la gara anche in presenza di un numero inferiore a 10 manifestazioni di interesse. In tal caso, inoltre, potranno essere invitati ulteriori soggetti fino al raggiungimento di 15 operatori, individuati sulla base di indagini di mercato e di esperienze contrattuali passate con la stazione appaltante.

La richiesta dovrà pervenire, a pena di non ammissione alla successiva procedura negoziata, entro e non oltre le ore 9.00 di lunedì 16 settembre 2019, firmata digitalmente dal legale rappresentante e trasmessa all'indirizzo Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

// Storie di Sport