Elezioni, nel programma di "Valdo d'Italia e d'Europa" ambiente, inclusione e impegno per la costruzione del nuovo ponte sul Piave

La pioggia incessante di domenica 12 maggio 2019 non ha demotivato i componenti della lista "Valdo d'Italia e d'Europa" (nella foto) che non hanno rinunciato al loro primo incontro con i cittadini di Valdobbiadene scegliendo la centralissima piazza "Guglielmo Marconi" come cornice privilegiata per la presentazione di tutta la squadra a sostegno del candidato sindaco Anna Spinnato.

L'incontro pubblico con i valdobbiadenesi, al quale seguiranno molte altre occasioni di confronto nelle varie frazioni di Valdobbiadene, è servito soprattutto per far conoscere i candidati consiglieri comunali della lista che più guarda all'Europa fra le tre liste che si contenderanno la vittoria nella sfida elettorale di domenica 26 maggio 2019 nella patria del Prosecco Superiore.

La lista "Valdo d'Italia e d'Europa" ha una bella rappresentanza di giovani sotto i trent'anni ai quali si aggiungono candidati consiglieri comunali che hanno già maturato importanti esperienze amministrative a Valdobbiadene. Il gruppo è formato da: Silvia Berta, avvocato 50enne, Chiara Gatto, insegnante 57enne, Eva Frare, operatrice socio-sanitaria 50enne, Zoe Pellizzari, studentessa 19enne, Giulia Golino, studentessa 18enne, Stefano Borghin, operatore socio-sanitario 60enne, Riccardo Dalla Vedova, studente 19enne, Simone Men, studente 23enne, Stefano Prosdocimo, ingegnere 27enne, Ilaria Tossani, studentessa 23enne, Paola Corrado, insegnante 55enne, Gloria Bisol, impiegata 42enne, Federico Pascotto, studente 20enne, Tommaso Gastaldello, studente 25enne e Luigi Sovernigo, architetto 35enne.

Il programma della lista del candidato sindaco Anna Spinnato, già sindaco di Valdobbiadene dal 1992 al 1999, non promette grandi rivoluzioni e sconvolgimenti rispetto alle scelte portate avanti dall'amministrazione uscente ma cercherà di puntare su un approccio più inclusivo e attento alle esigenze di tutte le realtà presenti nella comunità valdobbiadenese.

Uno dei punti più interessanti è l'attenzione alla cultura, nelle sue varie espressioni, con la valorizzazione della biblioteca comunale e la creazione di spazi più funzionali da adibire a sedi di eventi a carattere culturale. Non mancherà l'impegno nel campo dell'integrazione dei cittadini stranieri attraverso confronti ed iniziative capaci di coinvolgerli, concependo la diversità come un valore aggiunto da tutelare.

La lista "Valdo d'Italia e d'Europa" avrà una cura particolare per gli anziani e le famiglie, cercando di invertire il trend del calo di nascite con politiche attive a sostegno dei nuclei familiari. Nel progetto del gruppo che sosterrà il candidato sindaco Anna Spinnato sarà centrale la costruzione di relazioni con altri Comuni del territorio per essere più incisivi e credibili a livello regionale e nazionale.

Sul tema della veste da dare a piazza "Guglielmo Marconi" si cercherà di andare oltre le scelte dell'amministrazione Fregonese senza cancellare il progetto del ripensamento della funzione di un luogo così importante per il paese.

"L'amministrazione comunale - ha spiegato il candidato sindaco Anna Spinnato - deve sapere dove vuole arrivare dando delle precise indicazioni. Le sperimentazioni, come nel caso della nostra piazza, vanno bene ma devono poggiare su progetti concepiti già in precedenza e, rispetto a questo, non sempre chi ci ha preceduto ha saputo pensare prima di fare".

La viabilità valdobbiadenese, secondo il programma della lista "Valdo d'Italia e d'Europa", non potrà prescindere dal progetto del nuovo ponte sul fiume Piave dalla frazione di Bosco di Vidor andando verso Crocetta del Montello, seguendo il progetto preliminare già esistente della Regione Veneto. Il nuovo ponte permetterà di deviare il traffico sulla strada statale Feltrina, togliendo il passaggio dei camion dal centro di Bigolino e creando un collegamento con la superstrada pedemontana.

Tra i punti del programma anche il potenziamento della rete ciclo-pedonale di Valdobbiadene, nuovi progetti per trasporti pubblici e privati, attenzione alle problematiche inerenti gli animali d'affezione, conservazione dell'alto livello raggiunto dall'offerta socio-sanitaria del Comune che dovrà rimanere prevalentemente in mano pubblica, azioni a difesa dell'ospedale di Montebelluna, tutela dell'ambiente, investimenti in ricerca per arrivare ad un'agricoltura più sostenibile e valorizzazione del patrimonio edilizio non utilizzato facendo leva sulla tassazione e intervenendo sul piano regolatore comunale con opportune modifiche.

Il prossimo incontro pubblico della lista "Valdo d'Italia e d'Europa" è previsto per questa sera, lunedì 13 maggio 2019, alle ore 20.30 al centro parrocchiale della frazione di Bigolino.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Valdo d'Italia e d'Europa).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport