Valdobbiadene, Papa Francesco in visita ufficiale a Padova entro l'inizio del 2020. Don Romeo Penon: "Condivido la gioia del vescovo"

La Settimana Santa non poteva iniziare con una notizia più bella per tutte le parrocchie della diocesi di Padova, di cui anche Valdobbiadene è parte integrante.

Proprio durante una trasmissione radiofonica della Rai, mentre veniva commentata la messa della scorsa domenica 14 aprile 2019, in occasione della solennità delle "Palme" in piazza San Pietro in Vaticano, i commentatori hanno ricordato la visita di Papa Francesco a Napoli, fissata per il prossimo venerdì 21 giugno, e anche la possibile vicina ufficializzazione dell'arrivo del papa argentino nella città famosa in tutto il mondo per la devozione a Sant'Antonio.

Gli addetti ai lavori non se la sentono di azzardare delle date ma, secondo i più informati, la presunta visita di Papa Francesco a Padova sarebbe prevista per il periodo che va dalla fine del 2019 ai primi mesi del 2020.

L'annuncio a sorpresa, per il quale il condizionale rimane d'obbligo, ha colpito piacevolmente i fedeli padovani ma anche le comunità cristiane dei tanti Comuni della diocesi di Padova. Grande entusiasmo anche nelle parole pronunciate dal sindaco di Padova, Sergio Giordani, e dal vescovo di Padova, monsignor Claudio Cipolla (a sinistra nella foto, insieme a Papa Francesco), che ha dichiarato come, nonostante non si sappia con precisione quando questa visita si concretizzerà, la comunità cristiana della sua diocesi sia pronta ad accogliere il papa con grande gioia.

Interpellato sulla questione, anche don Romeo Penon, vicario foraneo del vicariato di Quero-Valdobbiadene, ha manifestato la sua felicità: "Condivido con gioia le parole del vescovo di Padova. La notizia non è ancora ufficiale ma sono sicuro che tutta la diocesi si preparerà ad accogliere il Santo Padre nel migliore dei modi".

"L'ultimo papa arrivato a Padova - ha proseguito don Romeo - è stato Giovanni Paolo II nel 1982, ben 37 anni fa. Sarà un momento importante per tutte le nostre comunità di fedeli che riscopriranno e rafforzeranno la gioia di essere cristiani e di testimoniare la nostra fede. Abbiamo bisogno di riscoprire i simboli della nostra fede e lo abbiamo visto anche ieri sera (lunedì 15 aprile, ndr) quando ci siamo commossi nel vedere la cattedrale di Notre Dame in fiamme".

"La possibile visita di Papa Francesco a Padova - ha concluso il responsabile del vicariato di Quero-Valdobbiadene - è una bella notizia che arriva all'inizio della Settimana Santa dove la speranza nella risurrezione ci dà la forza di vivere il presente e di testimoniare l'amore di Dio che ha donato se stesso per l'umanità".

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: www.difesapopolo.it).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport