Le scuole di Valdobbiadene per il futuro di piazza Marconi, a palazzo Piva la mostra dei lavori degli studenti

C'è chi la immagina piena di animali da tutto il mondo, chi la sogna con le strisce pedonali a colori dell'arcobaleno e chi la vede come un grande giardino immerso tra la colline.

Tra i simboli quasi "intoccabili" del foro cittadino, invece, ci sono il palazzo municipale, il duomo di Santa Maria Assunta e la torre campanaria: una cartolina dalla suggestione del tutto particolare che identifica il cuore valdobbiadenese.

E proprio a Valdobbiadene il futuro del centro del paese passa anche attraverso gli occhi di bambini e ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori del territorio.

Idee, proposte e contributi per disegnare il nuovo volto di piazza Guglielmo Marconi e delle sue 6 vie d’accesso, senza dimenticare il progetto per il rilancio del complesso di villa dei Cedri.

Si è aperta infatti nel fine settimana, venerdì 12 aprile 2019, nella sala dell'auditorium Celestino Piva, la mostra "Scuole per piazza Marconi" (nelle foto): l'esposizione che coinvolge come protagonisti gli studenti della scuola primaria paritaria "Santa Maria Assunta", dell'Istituto comprensivo di Valdobbiadene con la scuola media "Efrem Reatto" e il liceo scientifico dell'Istituto superiore "Giuseppe Verdi".

"Ringrazio sinceramente gli oltre 300 ragazze e ragazzi - ha commentato il sindaco del Comune di Valdobbiadene, Luciano Fregonese - con i loro insegnanti e genitori che per mesi hanno lavorato sul futuro di piazza Marconi. Un progetto inserito nel percorso partecipativo di Vivi la piazza che sicuramente arricchirà la riflessione collettiva.

Un percorso, quello di "Vivi la piazza", lanciato dall'amministrazione comunale che ha posto al centro la partecipazione collettiva di tutta la comunità. Nella progettazione spicca la nuova viabilità, senza dimenticare la riqualificazione di viale Sant’Antonio e la realizzazione di piazza Settimo Reggimento Alpini, oltre al rifacimento di un tratto di marciapiede di via Giuseppe Garibaldi e di quello programmato lungo via Celestino Piva.

Intanto dalla sede municipale il Comune è al lavoro per la pubblicazione del bando per il concorso di progettazione del centro per delineare il futuro di piazza Marconi. Alla progettazione di massima seguirà poi un secondo bando esecutivo per un primo intervento sulla piazza.

La mostra resterà aperta fino al prossimo venerdì 26 aprile 2019, il sabato dalle ore 9.30 alle 12.30 e dal martedì al venerdì dalle ore 14.30 alle 18.30.



(Fonte: Gianluca Renosto © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport