Sostenibilità, da Coldiretti Treviso la certificazione Spqni al centro di un incontro a Villa dei Cedri a Valdobbiadene

"E’ un percorso virtuoso che Coldiretti Treviso ha iniziato a vantaggio delle proprie imprese agricole e del territorio in cui le parole d’ordine sono sostenibilità, salubrità e salvaguardia ambientale senza dimenticare che la viticoltura da anni sta facendo passi in questa direzione".

Giorgio Polegato, presidente di Coldiretti Treviso, esce soddisfatto dall’incontro tecnico svoltosi all’aula magna del Campus Viticolo ed Enologico di Conegliano con presenti 300 imprenditori vitivinicoli, sul tema della sostenibilità. Questi i temi discussi: Situazione mercato del vino (Giorgio Polegato, presidente Coldiretti Treviso), cariche gemmarie e controllo della produzione (Giovanni Pascarella di Extenda vitis), il sistema di qualità SQNPI aspetti agronomici (Guido Teot, Progettonatura studio associato) e aspetti di sistema (Gianni Moretti, C.S.Q.A. Thiene), strumenti innovativi per la gestione del rischio in viticoltura (Filippo Codato, Condifesa Treviso), regolamenti di Polizia rurale (Stefano Bincoletto, Coldiretti Treviso).

Si replica il prossimo mercoledì 13 marzo, ore 20, a Villa dei Cedri a Valdobbiadene (nella foto) con l’appuntamento "L’agricoltura per la sostenibilità a Valdobbiadene".

"Personalmente ho certificato l’azienda con SPQNI ed è uno dei percorsi utili e virtuosi per tutti significando meno chimica, meno utilizzo idrico e meno costi per l’ambiente e per le stesse aziende agricole - conclude Polegato - Dall’altra parte procede il lavoro del nuovo Comitato scientifico che sul tema coinvolge, garantendo i consumatori, dall’Ulss all’Università. Ciò per monitorare un territorio che secondo i dati ufficiali ha una qualità della vita più alte a livello nazionale".

(Fonte: Coldiretti Treviso).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport