Valdobbiadene, il consiglio comunale approva l’acquisto di una tensostruttura per il campo sportivo comunale

Martedì 26 febbraio nell’auditorium "Celestino Piva" di Valdobbiadene si è tenuto un nuovo consiglio comunale indetto dalla maggioranza uscente.

Uno solo l’argomento centrale del dibattito: la seconda variazione al bilancio triennale per l’acquisto di una tensostruttura da posizionare nello stadio comunale di via Massimiliano Kolbe, vista la già annunciata chiusura della palestra della scuola media.

L’acquisto della tensostruttura costerà al Comune 143 mila euro, sarà collocata nell’attuale campetto di riscaldamento entro maggio ed offrirà un servizio di primaria utilità, dato che ha dimensioni maggiori della palestra scolastica: 9 metri di altezza, 18 di larghezza e 36 di lunghezza.

L’acquisto, preferito al noleggio, ha suscitato delle perplessità tra i banchi dell’opposizione, in particolare dal consigliere Rosy Gatto (Valdobbiadene per il Veneto), visto che i lavori della palestra scolastica dureranno circa un anno.

Immediata la replica del sindaco Luciano Fregonese: “Discutendo con gli uffici abbiamo valutato che il costo per il noleggio della tensostruttura era quasi paragonabile all’acquisto, perciò non era conveniente. Inoltre, dato che queste strutture provvisorie hanno una vita media di circa dieci anni, ci siamo confrontati con la società calcistica Valdosport, associazione che gestisce il campo sportivo, con l’obiettivo di preservare la tensostruttura anche dopo la conclusione dei lavori sulla palestra delle medie. In questo modo potremmo offrire alla cittadinanza una struttura aggiuntiva per il calcio, l’atletica ed altre discipline sportive”.

Le precisazioni del primo cittadino non hanno convinto i tre gruppi di minoranza presenti in auditorium: Rosy Gatto si è astenuta, voto contrario da Paola Corrado (Valdobbiadene 2020) e Rita Zago (Civica Endimione Valdobbiadene).

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport