Escrementi di cane e urina, gli esercenti del centro di Valdobbiadene esasperati: "Basta"

Escrementi di cane e chiazze di urina in vari punti: questo è lo spettacolo desolante al quale assistono quasi quotidianamente gli esercenti di via Garibaldi, centralissima arteria commerciale di Valdobbiadene, quando di prima mattina aprono le loro attività. Sono davvero numerose, infatti, le segnalazioni di episodi di inciviltà in una delle vie del centro storico di Valdobbiadene più vocate allo shopping.

I commercianti di Valdobbiadene, costretti spesso ad iniziare la giornata lavorativa pulendo le deiezioni del cane di turno, dicono basta a queste condotte lesive del decoro del paese e chiedono un'attenzione maggiore a chi dovrebbe garantire che la negligenza di padroni poco responsabili sia adeguatamente sanzionata.

Paolo Fusinotto, esercente di via Garibaldi, ha raccontato: "In questi ultimi mesi, purtroppo, mi è capitato più volte di trovare escrementi di cane davanti alle vetrine dei negozi di via Garibaldi. L'ultima volta, esasperato dalla pesantezza della situazione, ho documentato l'ennesimo atto di inciviltà sui social locali".

"Credo che si possa portare il proprio animale - conclude Fusinotto - a fare i bisogni in altre zone del paese e nei tanti parchi che abbiamo. In ogni caso, se proprio il cane necessita di fare i bisogni quando il padrone attraversa una via centrale di Valdobbiadene, basterebbe dotarsi del classico sacchetto per raccogliere le deiezioni. Siamo stufi di assistere a tutta questa inciviltà".

"Siamo indignati per questa mancanza di rispetto
- aggiunge una dipendente dell'osteria "La Rizza" di via Garibaldi - per il decoro delle vie di Valdobbiadene e ribadiamo quello che tanti cittadini e commercianti del paese continuano a dire da mesi in merito a questi episodi di inciviltà che rovinano l'immagine della nostra comunità".

Tommaso Razzolini, assessore di Valdobbiadene con delega al decoro urbano, ha spiegato: "Chi possiede un animale dovrebbe avere l'educazione di pulire dove lo stesso ha sporcato. Nessuno condanna i padroni di animali ma ritengo che sia un obbligo morale, prima ancora che legislativo, provvedere a rimuovere le deiezioni dei propri animali quando sporcano il suolo pubblico".

"Aggiungo - conclude l'assessore Razzolini - che queste condotte di inciviltà inficiano l'immagine del paese anche a livello turistico.
Dobbiamo dare tutti un contributo per rendere la nostra Valdobbiadene più bella ed accogliente. Solleciterò ulteriormente i nostri vigili ad effettuare maggiori controlli per sanzionare adeguatamente i responsabili di queste omissioni e chiedo ai cittadini di essere più responsabili e attenti a questo tipo di situazioni che è davvero spiacevole dover commentare".

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.