Valdobbiadene, l’asilo di San Vito compie 70 anni: un nuovo gioco nel giardino per i bambini

Ricorrerà domani, lunedì 21 gennaio 2019, il 70esimo anniversario della costituzione della scuola dell'infanzia di San Vito di Valdobbiadene (nella foto),  una storia iniziata nel 1949 con la firma del decreto del presidente della Repubblica Luigi Einaudi che istituiva l’ente morale asilo infantile sorelle Geronazzo e Dalla Longa.

La nascita dell’asilo avvenne per mezzo dei lasciti testamentari, prima della Seconda guerra mondiale, di Giovanna Geronazzo e Antonia Dalla Longa, che donarono il proprio patrimonio all'allora vescovo di Padova Carlo Agostini per la costruzione di un asilo per la frazione valdobbiadenese. L’impegno di molti, dalla gestione delle suore Dorotee di Vicenza prima, all’attuale scuola dell'infanzia, ha permesso all’asilo di crescere e di diventare un punto di riferimento per i sanvitesi, ma non solo.

La costruzione dell’adiacente centro polifunzionale "Don Giovanni Turra" è stata una tappa fondamentale di questo cammino di sviluppo che ha permesso di aggregare le forze di tutti i volontari. La trasformazione in Fondazione del 2009, invece, un passaggio indispensabile per adeguare la forma giuridico-amministrativa alla normativa vigente.

E ancora la donazione dell’abitazione di Roberto Dalla Longa alla Fondazione tra il 2013 e il 2014, che ha permesso poi al gruppo alpini di San Vito di poter disporre di una nuova sede e di spazi adeguati di aggregazione. L’autorizzazione al funzionamento della sezione “primavera" nel 2015, che accoglie i bambini dai 24 ai 36 mesi, infine, l’ultima sfida vinta.

"È un onore presiedere il consiglio di amministrazione di questo ente - dichiara il presidente della Fondazione asilo San Vito, Matteo Meneghello - che ad oggi vanta l’unica sezione primavera autorizzata del territorio, più di 60 iscritti alla scuola dell’infanzia, 45 allo studio assistito e 150 durante il centro estivo, disponendo inoltre di spazi per i servizi all’infanzia e per l’aggregazione comunitaria".

"A distanza di 70 anni - prosegue Meneghello - ricordiamo lo spirito di generosità delle benefattrici con un altro dono che stavolta riceviamo da una nota azienda del territorio: domenica 27 gennaio 2019 dalle ore 10 sarà inaugurata un’innovativa linea gioco che stiamo installando nel giardino dell’asilo, costituita da due moduli (due scivoli e una risalita) in lega di alluminio, acquistata grazie ad un importante donazione e quindi senza oneri a carico della Fondazione".

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.