Premiati i "giovani meritevoli" di Valdobbiadene, consegnata la Costituzione ai neo-maggiorenni

Nella serata di ieri, venerdì 21 dicembre, negli spazi dell'auditorium "Celestino Piva" di Valdobbiadene, si è tenuta la cerimonia di consegna della Costituzione italiana e del tricolore ai neo-maggiorenni del paese. Nella stessa occasione, l'amministrazione comunale di Valdobbiadene, con la finalità di mostrare ai giovani presenti dei modelli di impegno civico, sportivo e culturale ai quali ispirarsi durante il loro cammino di studio e lavoro, ha pensato di procedere alla premiazione dei "giovani meritevoli", edizione 2018.

Con il premio "Giovane meritevole",  arrivato alla terza edizione, l'amministrazione valdobbiadenese ha voluto premiare quei giovani, residenti nel Comune di Valdobbiadene, che si sono distinti in tre ambiti specifici: sport, sociale e cultura. Dopo una scrupolosa selezione ad opera di una specifica commissione, nella quale sono presenti anche dei rappresentanti della Consulta giovanile di Valdobbiadene, presieduta da Luigi Stramare, è stato individuato un solo vincitore per ogni categoria.

Quest'anno, alla presenza dell'assessore all'istruzione della Regione Veneto, Elena Donazzan, sono stati premiati Matteo Meneghello per il sociale, Aurora Gallina per l'ambito sportivo e Nicolò Baratto per la categoria culturale. Matteo Meneghello, ex studente di economia alla Ca' Foscari di Venezia, è stato premiato per il suo impegno con la Pro Loco di Valdobbiadene e con la fondazione "Asilo San Vito", senza dimenticare la disponibilità e l'appoggio dati a tante realtà legate al volontariato locale, sia civile che religioso. Aurora Gallina ha ottenuto il premio per gli indiscussi meriti sportivi nell'atletica mentre a Nicolò Baratto va il merito di aver conseguito ottimi risultati scolastici e di aver collaborato con la compagnia "Teatro Instabile" di Valdobbiadene, una realtà artistica molto dinamica che ha fatto conoscere la cittadina del Prosecco Superiore anche fuori dal territorio trevigiano.

"Abbiamo voluto far testimoniare questi tre ragazzi - ha spiegato Tommaso Razzolini, assessore allo sport, al turismo e all'associazionismo di Valdobbiadene - davanti ad una platea di diciottenni per far capire loro quanto sia importante darsi da fare per se stessi e per la società. Voglio ringraziare l'assessore all'istruzione della Regione Veneto, Elena Donazzan, che ci ha onorato con la sua presenza in questa importante occasione. Sono grato anche a tutti coloro che si sono impegnati per questa bella iniziativa che rimarrà scolpita nei cuori e nelle menti dei nostri giovani che rappresentano il futuro di Valdobbiadene".

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern