Colline del Prosecco candidate Unesco, Zanoni replica a Villanova: "Si tutelino i diritti di residenti e associazioni"

Riceviamo e pubblichiamo la risposta del consigliere Pd Andrea Zanoni (nella foto) alle dichiarazioni del consigliere Alberto Villanova in merito al riconoscimento Unesco a favore delle colline trevigiane (qui l'articolo).

Villanova ha preso fischi per fiaschi, evidentemente non ha letto o non ha capito quello che ho scritto e detto nel mio comunicato, o peggio ancora non ha nemmeno letto il progetto di legge n.403 “Iniziative a sostegno della candidatura Unesco delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene”.

La questione non è l’essere a favore o contro il riconoscimento Unesco ma tutelare i diritti e le prerogative dei residenti e delle stesse associazioni di categoria nel partecipare al processo di applicazione della legge.

Prima di parlare a vanvera e fare altre brutte figure gli consiglio di studiarsi un po’ le carte, scoprirà che con il progetto di legge in discussione martedì si vanno a ledere dei principi e dei diritti riconosciuti da convenzioni europee, norme statali e dallo stesso Statuto della regione Veneto.

Dette norme consentono e riconoscono il diritto alla partecipazione dei cittadini ai processi delle scelte legislative e amministrative.

Il Pdl in discussione invece mina questi diritti perché riduce della metà i tempi concessi non solo ai cittadini ma anche alle associazioni di categoria, per poter fare delle osservazioni alle modifiche dei piani urbanistici comunali utili al recepimento del disciplinare regionale sulle procedure Unesco; vengono infatti dimezzati da 30 a 15 i giorni utili ai cittadini per inoltrare osservazioni scritte sulle modifiche a detti piani.

Quindi Villanova eviti di buttare in caciara la questione per mascherare maldestramente questa grave violazione dei diritti dei cittadini veneti e in particolare trevigiani, e si impegni invece a far approvare i miei emendamenti affinché questi diritti, sanciti dallo “Statuto del Veneto”, la carta costituzionale dei Veneti, vengano rispettati e riconosciuti a tutti senza penalizzanti scorciatoie.

Andrea Zanoni

(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

 

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport