Treviso, 60enne offeso dai ragazzini ne colpisce uno con la fionda: accusato di lesioni aggravate

Nel corso della serata di ieri, venerdì 30 novembre, la sala operativa della Polizia di Treviso ha ricevuto la segnalazione da parte di un ragazzino minorenne: il giovane affermava di essere stato colpito con una biglia di acciaio alla testa, lanciata da un 60enne, P.T., dal balcone della propria abitazione, nell'area della stazione ferroviaria di Treviso.

Immediato l'arrivo delle volanti sul posto, alle quali il 60enne avrebbe riferito di aver colpito il giovane alla testa con una fionda, dopo una discussione con alcuni ragazzini che già in passato l'avrebbero importunato e insultato.

L'uomo ha consegnato la fionda agli agenti, che hanno confermato l'assenza di qualsiasi precedente penale.

Il trevigiano ha ammesso come l'atto, spropositato, avrebbe potuto generare conseguenze di una certa gravità.

Ora dovrà rispondere del reato di lesioni aggravate a danno di minori.

(Fonte e foto: Questura di Treviso).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern