Anche da Treviso il Volontariato si mobilita per le popolazioni bellunesi colpite dal maltempo

"Ho subito chiamato gli amici del Csv di Belluno, comunicando loro che i volontari e le associazioni aderenti a Volontarinsieme - Csv Treviso sono a disposizione per sostenere le comunità colpite dal maltempo dei giorni scorsi". Così il presidente Alberto Franceschini, che si è messo in contatto con i colleghi bellunesi per offrire solidarietà e aiuti concreti, attraverso il grande esercito del volontariato. 

"Il direttivo bellunese ha accolto la disponibilità, anche se per il momento le squadre di volontari sono organizzate e la macchina dei soccorsi è operativa e al completo – afferma Franceschini – In ogni caso rimaniamo a disposizione e invito tutte le associazioni a noi affiliate ad effettuare un versamento, ciascuna nelle sue possibilità, al conto corrente attivato dalla Regione Veneto e destinato alle popolazioni in difficoltà, soprattutto nell’agordino e nel feltrino".

Il conto corrente è ormai noto a tutti, con iban IT 75 C 02008 02017 000105442360 intestato alla Regione Veneto e destinato al "Veneto in ginocchio per maltempo ottobre/novembre 2018".  Sono già molti i volontari della Protezione Civile, alpini e ProLoco della provincia di Treviso, che stanno operando nel bellunese, in particolare, per aiutare i soccorsi in questi giorni successivi alle alluvioni e trombe d’aria. 


(Fonte: Csv Treviso).
(Nella foto © Ansa i danni a Caprile e Sac di Alleghe).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern