In arrivo a Tarzo una pista ciclopedonale immersa nel verde che collegherà Fratta a Reseretta

In arrivo a Tarzo una ciclopedonale da Fratta a Reseretta, un sentiero immerso nel verde, lontano dal traffico stradale. Il progetto rientra nell'ambito delle ciclabili che porteranno a "La Piave", il percorso in realizzazione in questi mesi che attraverserà la provincia di Treviso seguendo il corso del Piave, per collegarsi infine alla pista già esistente nella provincia di Venezia.

In proposito il contributo di Bim Piave Treviso ammonta a 120 mila euro. "Il finanziamento risale già all’anno scorso e l'intervento partirà il prima possibile. Purtroppo c'è stato qualche ritardo nel programma: trattandosi di un percorso in mezzo al bosco, abbiamo valutato diverse alternative - spiega l'assessore ai lavori pubblici Gianangelo Bof - Si tratta di un completamento della ciclabile che dalla Vallata consentirà di arrivare fino a Conegliano. Terminato questo intervento, infatti, mancherà solamente il tratto da Prapian verso Corbanese".

La pista ciclabile "La Piave" consiste in un percorso naturalistico che attraverserà 22 Comuni trevigiani per un totale di 135 chilometri: 68 nella destra Piave, 67 nella sponda sinistra del fiume. Il viaggio partirà da Segusino per arrivare alle Grave di Papadopoli, tra Cimadolmo, Maserada e Spresiano.

(Fonte: Mattia Vettoretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport