Madonna dei boscaioli ancora nel mirino dei vandali a Tarzo. Il sindaco: gesto vigliacco

A distanza di qualche anno dall'ultima volta, il piccolo ornamento dedicato alla Madonnina "dei boscaioli", nei pressi delle scuole medie di Tarzo, torna nel mirino dei vandali. Amaro il risveglio per i residenti e per lo stesso sindaco Vincenzo Sacchet, già al lavoro per individuare il responsabile. "Un gesto vile: se qualcuno vuole mandare un messaggio non è questo lo strumento più adatto - commenta il primo cittadino - Prendersela con un'opera di questo tipo, che peraltro riguarda il sacro, è una cosa da vigliacchi".

In seguito alla bonifica dell'area limitrofa alle scuole e il conseguente taglio dei pioppi che svettavano in prossimità dell'edificio, nemmeno una decina di anni fa venne individuato un albero dal tronco più grosso. Questo venne tagliato in sezione e al suo interno venne riposta una statuina raffigurante la Madonna di Motta. Un piccolo e semplice ornamento, realizzato grazie all'impegno di un gruppetto di cittadini allo scopo di vegliare sui boscaioli.

Una statuina che questa notte è sparita. Come se non bastasse sembra che il tronco, che già mostrava i segni del tempo, questa notte sia stato ulteriormente danneggiato, mentre i fiori che componevano l'ornamento sono stati gettati a terra.

Non è la prima volta che qualcuno si accanisce contro il manufatto. Già nel dicembre 2014, infatti, ignoti tentarono bruciare la statuina. Al momento nessuna pista è esclusa. "E' da capire se si tratti una bravata di qualche ragazzo o il gesto di qualche adulto", chiude il sindaco Sacchet.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport