Susegana, guasto agli impianti, alla Electrolux operai del primo turno a casa. Nel 2020 produzione in aumento

Giornata intensa nello stabilimento Electrolux a Susegana. Questa mattina alle 5 è arrivata la comunicazione di un grave guasto all'impianto dell'acqua nelle caldaie, che ha bloccato le produzioni, con la conseguenza che gli operai del primo turno e i giornalieri di produzione sono stati rimandati a casa.

Molti dipendenti erano stati avvisati per tempo dalla Rsu attraverso i social della sospensione dell'attività evitando il viaggio notturno. La coperta della fermata è avvenuta con cassa integrazione ordinaria, anticipata dall'azienda. La fabbrica è ripartita alle ore 14 con il secondo turno.

In mattinata si è tenuto l'incontro con le organizzazioni sindacali e la direzione aziendale, nel quale il capo del personale Electrolux ha annunciato l'assunzione di una trentina di operai già dal 9 di dicembre, che si aggiungono alla decina oggi presenti, per rafforzare le linee di produzione.

Saranno assunti con contratti a termine di 3 mesi per sopperire alle nuove richieste di frigoriferi giunte da Germania e Italia. In particolare è una anticipazione produttiva sul 2020 dei nuovi modelli di frigoriferi a basso impatto energetico.

La conseguenza pratica e poco gradita, è che il lunedì 23 dicembre, prima previsto come giorno di fermata per il ponte di fine/inizio anno, sarà lavorativo.

La novità positiva è che il 2020 parte in accelerazione, la previsione è stata alzata in poche settimane più volte e la direzione aziendale si è presentata con un più 14.000 frigoriferi sulla previsione di 800.000 fatta poche settimane prima al ministero a Roma.

(Fonte: Reazione Qdpnews.it)
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.