In 500 alla fase regionale di corsa campestre a Susegana, alle finali anche le Cadette di Rua di Feletto

Oltre 500 alunni per la fase regionale dei campionati studenteschi di corsa campestre ieri, nell’azienda Borgoluce di Susegana (TV). Sono arrivati dalle sette province del Veneto in località Musile per l’evento dedicato alle scuole secondarie di primo grado (categoria Cadetti e Cadette) e di secondo grado (categoria Allievi e Allieve).

Tanti giovani dagli 11 ai 16 anni, a sfidarsi nei percorsi disegnati da Silca Ultralite Vittorio Veneto, alla regia della manifestazione di cui è stato responsabile il professor Roberto Chiariotti, referente del settore educazione fisica e sportiva dell’Ufficio Scolastico territoriale di Treviso. Ad aprire la mattinata, l’alzabandiera e l’Inno di Mameli, alla presenza di Ninni di Collalto, titolare di Borgoluce e di Lodovico Giustiniani, amministratore dell’azienda suseganese, Matteo Bardin assessore comunale allo sport di Susegana, Aldo Zanetti presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto e del professor Roberto Chiariotti.

Presente poi alle premiazioni finali anche il sindaco di Susegana, Vincenza Scarpa. Nella gara Cadette a prevalere è stata Elisa Clementi (IC Galilei Isola Vicentina - VI), su Francesca Piccolo (IC Cornuda - TV) e Rachele Peloso (IC Laverda Breganze - VI). Al maschile, il primo cadetto è stato Federico Milani (IC Pescantina), che si è lasciato alle spalle Kevin Lodi (IC Bassano 2 - VI) e Lorenzo De Fanti (IC Ponte nelle Alpi – BL). Per l’integrato (diversamente abili), primo posto per i Dir Marco Cimmino (IC Caldogno – VI) e Chiara Guadagnini (IC Mussolente – VI) e per il non vedente Riccardo Dalla Mana (IC Ciari – PD).

Accanto all’agonismo “scolastico”, c’è stato spazio anche per la promozione dei valori di inclusione sociale e di condivisione, con, oltre alla gara promozionale per la categoria Ragazzi e Ragazze (una staffetta 4x1000), una staffetta integrata con 26 formazioni, che ha visto correre insieme, uno a fianco dell’altro, studenti disabili con compagni normodotati come partner. A chiudere la giornata le due gare, di buon spessore tecnico, riservate ad Allieve ed Allieve.

campestre susegan regionale

A decidere gli ordini di arrivo, in entrambi i casi una volata. Al femminile, dopo una parte di gara in testa, Sofia Tonon della scuola enologica Cerletti di Conegliano - TV) è finita seconda dietro a Francesca Dalla Porta (Liceo Corradini Thiene – VI) e davanti a Marta Durante (Liceo Da Vinci di Treviso). Per la categoria integrato (DIR con accompagnatore), primo posto per Sarah Parodi – Valentina Agostini, secondo per Chiara Ruffin – Eghanruwa Bevelyn (entrambe dell’IIS Da Vinci di Padova). Tra gli allievi, a tagliare per primo il traguardo Nicolò Bedini (Istituto Sansovino di Oderzo – TV), che proprio negli ultimi metri ha superato e battuto Masresha Costa (Istituto Belli di Venezia), seguito da Nicola Cristofori (IPS GR Remondini di Bassano – VI). Nella classifica integrata, primi posti per il non vedente Alessandro Marzola (Einaudi di Padova) e, per il DIR con accompagnatore, Narciso Anton – Uhunmgwangho Endurance (IIS Da Vinci di Padova).

“Tutto è andato per il meglio - ha osservato Aldo Zanetti - e gli studenti hanno potuto passare una mattinata dando il meglio di loro stessi in una competizione scolastica ma che ha offerto anche spunti agonistici di valore a detta di tutti gli addetti ai lavori”. Al termine, con classifiche complessive alla mano, alla fase finale dei campionati studenteschi di corsa campestre accedono i vincitori individuali e le squadre vincitrici. Tra le scuole medie anche  le Cadette la scuola media di Rua di Feletto.

(Fonte: Silca Ultralite).
(Forto. Silca Ultralite).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2sdefault

// Storie di Sport