Pontebbana interrotta a Ponte della Priula: domani il vertice sul Piave dei sindaci del territorio (VIDEO)

Sindaci riuniti domani a Ponte della Priula, per fare il punto della situazione dopo i danni subìti dalla viabilità alternativa al ponte sul Piave chiuso per restauro. La sede stradale è stata distrutta per larghi tratti dalla forza corrente e la statale 13 Pontebbana risulta pertanto tagliata a metà.



A fine maggio la struttura storica è stata chiusa al traffico per essere restaurata e al suo posto è stata realizzata una deviazione: si tratta di una strada che dalla statale scende nell'alveo del fiume, lo attraversa tramite un ponte provvisorio di tipo Bailey e poi risale dall'altra parte. 

Nonostante le preoccupazioni iniziali, la deviazione ha svolto finora il proprio compito in maniera egregia, senza causare particolari disagi, fino all'ondata di maltempo eccezionale che la scorsa domenica si è abbattuta con furia su tutto il Veneto e in particolare sul Bellunese, causa della piena che ha travolto tutto il cantiere sul greto del Piave e anche la deviazione.

Come spiegato da Anas, era previsto che il percorso temporaneo cedesse alla forza della corrente, in modo da evitare che il passaggio dell’acqua si concentrasse sotto le arcate del ponte provvisorio mettendolo a rischio. In attesa di controlli più approfonditi, lo scenario in questo momento è dunque quello di un ponte intatto, però privo di collegamento alla strada principale.

Il viadotto sul Piave nel Comune di Susegana è uno degli snodi viari più importanti del Nordest, che sopporta circa 40 mila veicoli in transito ogni giorno, gli stessi che ora devono trovare un percorso alternativo per passare dalla Destra alla Sinistra Piave e viceversa.

Inoltre, il centro di Ponte della Priula è rimasto isolato e anche le attività commerciali subiscono i disagi legati alla chiusura del passaggio.

Per questo il sindaco di Susegana, Vincenza Scarpa, ha convocato i colleghi sindaci di tutta la Provincia di Treviso al fine di affrontare il problema legato alla viabilità interrotta, domani, sabato 3 novembre alle ore 12, in viale delle Rimembranze, all'imbocco della deviazione in prossimità del ponte storico in restauro.

In attesa di sapere da Anas quanto ci vorrà per tornare alla normalità, l'apertura gratuita del tratto di autostrada A 27 tra Treviso Sud e Conegliano è stata invocata da più parti come possibile soluzione fino al ripristino del percorso alternativo, un tema che verrà certamente affrontato anche al vertice di domani.

(Fonte: Edoardo Munari © Qdpnews.it).
(Foto e video per gentile concessione di Vittorio Sbroggiò).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport