E’ stata una Marcia dell’Angelo davvero da record, soddisfazione in casa Lilt, i cui volontari hanno impiegato settimane per una organizzazione ottimale soprattutto in previsione di poter aiutare concretamente anche l’associazione vittoriese presieduta da Silvana Caputo.

Il ricavato della Marcia, ritornata in calendario dopo essere saltata lo scorso anno, alla sua undicesima edizione di 6 e 12 chilometri, infatti servirà per l’acquisto di almeno un nuovo mezzo per il trasporto dei malati oncologici del territorio alle sedi in cui devono andare a curarsi. Tra l’altro, dato il numero di servizi i quattro automezzi utilizzati, oltre ad essere ormai vecchi e meccanicamente al limite non sono proprio più sufficienti.

Sembra comunque che la gente, complice anche una giornata splendida abbia percepito questa difficoltà e i partecipanti sono accorsi in massa: erano quasi 1300 ieri, lunedì 23 aprile, per la Marcia non competitiva. Pur non essendo competitiva comunque ci sono stati tre ragazzi, atleti, tedeschi di origini vittoriesi che l'hanno percorso in soli 45 minuti, record della manifestazione.

E quindi l'organizzazione della Lilt vittoriese è rimasta soddisfatta sia per il numero di partecipanti ed anche per gli elogi ricevuti sul percorso molto bello e panoramico, costellato di ben 36 presidi di supporto e ai tunnel lungo il percorso. Molte anche le congratulazioni anche per la gestione informatica e cartacea con mappe ben definite in primis per altre manifestazioni a venire. La Lilt ha ringraziato in particolare per la collaborazione l’Atletica Vittoriese, Alpini, Avis, Scout, Prealpisoccorso, e tutti coloro che hanno dato una mano.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Marcia dell'Angelo).
#Qdpnews.it