Sabato 8 giugno si sono svolti nella nuova palestra comunale di Vidor, gli esami di passaggio di grado per gli allievi dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Kantai – Do Karate, evento di chiusura dell’anno sportivo.

L’associazione è nata lo scorso anno quando tre giovani cinture nere del Quartier del Piave, dopo quasi vent’anni di esperienza in questa disciplina ed una decina nell’insegnamento della stessa, hanno deciso di dare il via a questo nuovo progetto, in cui il karate viene trasmesso usando dei metodi di allenamento moderni ed aggiornati, con un occhio di riguardo all’aspetto emotivo e relazionale di ogni individuo.

La giornata si è aperta con il saluto del sindaco Albino Cordiali, ad affermare l’importanza dello sport nell’apprendimento di valori come il rispetto e la cortesia, sui quali si fonda l’antica disciplina giapponese. Prima dell’inizio dell’esame vero e proprio, è stato proiettato un simpatico video che mostrava quanto fatto in questi mesi tra sfide, giochi, usi fantasiosi del materiale e del proprio corpo intervallati da momenti gioiosi, dai tesserati più giovani facenti parte del gruppo denominato “Happy Karate”, il corso propedeutico dedicato ai bambini dai quattro ai sette anni, nel quale i piccoli karateki possono costruire solide basi comportamentali e coordinative per affrontare, nel futuro, non solo il corso di karate ma anche gli altri ostacoli della vita. Al termine del filmato c'è stata la consegna dei diplomi di partecipazione.

La commissione d’esame, composta dai tre fondatori dell'associazione: gli Istruttori tecnici riconosciuti dal C.O.N.I Federica Cadenazzi e Fabio Silvestri, rispettivamente presidente e vicepresidente e dalla cintura nera Elison Biscaro, nonchè segretario, ha poi valutato positivamente la trentina di allievi dei due corsi di karate: Junior dai sette agli undici anni e Medior da dodici in poi, che hanno mostrato quanto appreso esibendosi in programmi differenziati in base all'esperienza. I karateki non hanno perso l’occasione per superare i propri timori e, forti del supporto del pubblico e dei compagni in attesa del proprio turno che li hanno applauditi ed incitati, conquistare il meritato passaggio di grado dalla cintura bianca alla blù, celebrato poi con la cerimonia di consegna della nuova cintura.

Un pomeriggio di festa che, dopo le foto di gruppo classiche e quelle più creative realizzate con il fotografo Amos Da Lozzo, si è concluso con la cena organizzata alla Casa dell’Emigrante in località Bosco dove, con l’aiuto del Comitato San Francesco, i soci hanno potuto festeggiare con un’abbondante menù.

Per i karateki, ci sono ancora due settimane di allenamenti, per imparare nuove tecniche e finire in bellezza questo primo anno sportivo che li ha portati a partecipare anche al Campionato Regionale Veneto con ottimi risultati e li ha visti partecipi dell'evento “KaraFamiglia”, nel quale atleti e familiari si sono allenati insieme, ribaltando i rapporti e condividendo un’esperienza unica.

Kantai – Do Karate è condivisione ed accoglienza, impegno e divertimento, tecnica e sorrisi. E dopo l’estate, i corsi riprenderanno il 17 settembre, con la possibilità ai nuovi iscritti di provare per le prime due settimane questo percorso di crescita individuale in un gruppo sereno.

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: Amos Da Lozzo).
#Qdpnews.it