I quattro moschettieri sono tornati proprio il 14 luglio, anniversario della presa della Bastiglia, e hanno dominato una domenica da incorniciare. I quattro eroi, perché solo così potremmo chiamare questi ultra trailer, sono i valdobbiadenesi Cristiana Follador, Marco Tramet, Mirko Miotto e Ivan Geronazzo. Ieri, domenica 14 luglio, hanno domato come camosci esperti il territorio prealpino di Fregona durante l’attesa due giorni della Fregona Trail Fest.

Cristiana Follador ha vinto per la quarta volta l’Antico Troi degli Sciamani (75 chilometri, 4.700 metri di dislivello positivo), Ivan Geronazzo è giunto secondo nella medesima gara dopo uno sfortunato errore di percorso, che ha compromesso la sua vittoria. Marco Tramet e Mirko Miotto si sono classificati, rispettivamente, secondo e terzo nel Troi dei Cimbri (48 chilometri, 2.800 metri di dislivello positivo). Ecco le loro impressioni del post gara.

Cristiana Follador si è raccontata così: “Mi sono iscritta all’ultimo e comunque, alla mia quarta partecipazione, ho ottenuto la mia quarta vittoria su un percorso nuovo e molto duro. Ieri mattina, al sorgere del sole, mi sembrava di essere in uno spettacolare paradiso e, così, la fatica si è trasformata in pura gioia e bellezza”

Marco Tramet ha affermato: “Sono contento, sto uscendo da un infortunio che mi ha tenuto fermo qualche mese. Ora mi sto riprendendo e, pian piano, la condizione inizia a crescere. Spero di poter fare un buon finale di stagione”.

Mirko Miotto ha commentato: “Purtroppo, a causa una serie di acciacchi, ormai da due mesi non riesco ad allenarmi. Però mi sono detto: anche chi arriva a centro gruppo si diverte, quindi forse non serve salire sul podio per divertirsi correndo. Oggi ho corso con questo spirito e mi sono divertito”.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto per gentile concessione di Marco Tramet).
#Qdpnews.it