Il feeling tra Valdobbiadene e il Rally della Marca cresce di anno in anno: anche in quest’edizione due valdobbiadenesi hanno vinto le proprie categorie. Nel weekend appena trascorso il pilota Luca Frare e il navigatore Dino Lamonato hanno dato spettacolo nelle classi N4 e R5 con le proprie Subaru e Skoda.

Soddisfatto, nonostante la gran quantità di episodi sfortunati, Frare ha raccontato: “Dopo aver completamente sbagliato gomme ed in seguito ad un mio errore nella prova spettacolo, sabato mattina da Valdobbiadene siamo partiti praticamente ultimi. Già nelle prime due prove, però, avevamo recuperato nei confronti dei rivali di gruppo N".

"Purtroppo - continua il pilota - nella discesa della prova del monte Tomba si è tranciato un supporto del braccetto posteriore, perciò ho finito la prova con tre minuti di ritardo. In seguito abbiamo dovuto fare tutto il trasferimento fino all’assistenza con la ruota aperta e abbiamo pagato ancora un minuto di penalità… Insomma, un’odissea. Poi, però, una volta riparata la macchina siamo partiti all’arrembaggio e, a parte una foratura sul Cesen, abbiamo recuperato tantissimo. Tanto da finire secondo nel gruppo N e primi di N4 dove eravamo gli unici iscritti”.

Ormai abbonato alla vittoria, Dino Lamonato ha affermato: “Io e il mio storico pilota, Efrem Bianco, siamo soddisfatti dell’ottimo risultato: quarti assoluti e primi di R5. Un doveroso ringraziamento al team Dp Autosport per averci fornito una Skoda Fabia R5 davvero fantastica. Sicuramente non siamo stati capaci di sfruttarla a pieno, purtroppo i tanti mesi di assenza dalle gare miei e di Efrem si sono fatti sentire. Il nostro ritmo di gara non è ancora quello ottimale, ma abbiamo comunque gestito la gara al meglio, anche nella parte finale con gli avversari che si avvicinavano sempre di più a suon di temponi".

"Un ringraziamento - prosegue Lamonato - ai numerosi tifosi che ci sono venuti a trovare o che ci hanno supportato nelle splendide prove speciali di questo torrido Rally della Marca. Grazie a Raul e Roberto per il loro prezioso lavoro. Questa vittoria è dedicata alla mia famiglia".

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto © Eros De Conto).
#Qdpnews.it