Una storia lunga più di un secolo che oggi, domenica 26 maggio 2019, si è arricchita di una nuova pagina che resterà nella memoria della società ciclistica Solighetto 1919.  

In scena la 31esima edizione del Trofeo Guido Dorigo di Solighetto a Pieve di Soligo, la gara ciclistica internazionale riservata alla categoria "juniores" valida come memorial "Ettore e Cristiano Floriani" e "Emilio Mazzero", oltrechè medaglia d'oro "Biemmereti".




Verrebbe da citare il radiocronista Mario Ferretti e la sua espressione entrata nella storia nel racconto delle gesta di fausto Coppi: "Un uomo solo è al comando". E quell'uomo, o meglio quel ragazzo, oggi, è stato il laziale di Frosinone Antonio Tiberi (classe 2001) del team Franco Ballerini Due C.

Sua la vittoria in solitaria a braccia alzate sul traguardo dell'Internazionale di Solighetto in piazza Vittorio Emanuele II a Pieve di Soligo. Corsa dura lungo i 134,7 chilometri del percorso già collaudato nelle precedenti edizioni e spettacolo come da tradizione sui Gran premi della montagna di Mire Alte, Colvendrame e sul Muro di Ca' Del Poggio.  

E proprio il mitico strappo di San Pietro di Feletto, all'ultimo giro, è stato decisivo per l'epilogo della gara con l'attacco di Tiberi, che dopo aver ripreso il vicentino Simone Raccani del team Borgo Molino RInascita Ormelle se n'è andato tutto solo sul Gpm di Colvendrame fino al traguardo. Alle sue spalle lo stesso Raccani e il lucano Alessandro Verre del Cps Professional Team.

"E' stata una gara magnifica - ha detto Antonio Tiberi subito dopo l'arrivo - e anche se le mie sensazioni erano un po' incerte la squadra ha fatto un grandissimo lavoro. All'ultimo giro sul Ca' del Poggio sono partito a tutta riprendendo il fuggitivo e tirando dritto fino alla fine".

Grande la soddisfazione per il successo della 31esima edizione dell'Internazionale da parte della ciclistica Solighetto nelle parole del presidente Guido Dorigo, sottolineata anche dal vicepresidente Raffaele Mazzucco grato ai quasi 200 volontari impegnati per la sicurezza lungo il percorso.

Ordine d'arrivo: 1. Antonio Tiberi (Franco Ballerini Due C) km 134,700 in 03:28:32, media 38,756; 2. Simone Raccani (Borgo Molino); 3. Alessandro Verre (Cps); 4. Ilia Schegolkov (Lokosphinx); 5. Riccardo Carretta (U.c. Giorgione); 6. Davide De Pretto (Borgo Molino); 7. Marco Vettorel (San Vendemiano); 8. Sebastian Kajamini (Angelo Gomme); 9. Fran Miholjevic (Adria Mobil); 10. Egor Igoshev (Lokosphinx).





(Fonte: Gianluca Renosto © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it