"Scusate per l'assenza, siamo tornati il Prima possibile",  si legge sulla maglietta celebrativa svelata a fine partita. Il Barbisano Eclisse vince in trasferta 4-3 contro il Monastier, chiude al primo posto nel girone P di Seconda categoria e ottiene la promozione diretta in Prima. Un successo arrivato in zona Cesarini al termine di una partita al cardiopalma, con gli arancio-blu costretti all'arrembaggio finale per scongiurare lo spareggio-campionato con il Refrontolo, contemporaneamente vittorioso in casa con il Silea.

Ai ragazzi di mister Gonzalo Luque bastava non perdere per vincere il campionato e festeggiare il salto di categoria, ma sotto il diluvio di Monastier si mette subito male, con i padroni di casa che passano in vantaggio al 10' con Sabatino. Il pareggio per il Barbisano arriva su rigore con il solito Damato. Al 5' del secondo tempo il Monastier ritrova il vantaggio con Vanzetto. Gli arancio-blu rispondo al 20' con Tomasi appena entrato in campo. Ma la formazione di mister Gobbo allunga nuovamente con Dotto, autore del 3-2 al 29'.

Il finale è da brividi, con l'Eclisse costretta a compiere l'impresa per evitare la beffa. E' il 45' e Dorigo cade in area al termine di un'azione personale. Per l'arbitro non ci sono dubbi: è rigore. Dal dischetto si presenta ancora capitan Damato, che con freddezza rimette il risultato in parità e riporta il Barbisano in paradiso. Nel finale c'è tempo anche per il gol del sorpasso sempre con Tomasi per il definitivo 4-3.

"E' stata una partita sofferta, ma sono queste le vittorie più belle. Di certo non pensavamo di arrivare a giocarci il campionato nei minuti di recupero. L'eventuale spareggio per noi sarebbe stato una beffa: affrontare un Refrontolo carico di entusiasmo in una partita secca non sarebbe stato semplice - commenta il presidente Enrico D'Agostin - Torniamo in Prima categoria dopo un solo anno di assenza e questo era il nostro obiettivo. Il prossimo anno? Qualche idea già ce l'abbiamo, ma è presto per parlarne: ora ci godiamo il momento e aspettiamo di scendere in campo per il titolo regionale".

(Fonte: Mattia Vettoretti © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it