Lo scorso sabato 6 luglio, in via Fabbri a Onigo di Pederobba, si è tenuta la fase finale del “Torneo serale regionale”, a terne su invito, per ricordare Giorgio Repetto.

Repetto, ex giocatore della Bocciofila A.s.d. Pederobba, è scomparso prematuramente lo scorso 4 aprile 2019, all'età di 62 anni. Genovese, di Pontedecimo, è salito alla ribalta nazionale vincendo il suo primo titolo italiano individuale a 16 anni con la maglia dell'Italsider.

Grande colpitore, dalla bocciata rapida, si è fregiato del titolo mondiale under 18, nel 1974 a Tunisi, con Belgrano, Fenocchio, Moro e Vai.

Promosso “B” nel 1975, due anni dopo è passato all'Andrea Doria. Il secondo tricolore da solista nel 1978 e il terzo nel 1981 da “A”. Seguirono quattro chiamate in nazionale e, dopo due parentesi a Roverino e alla Bolzanetese, l'ingaggio della Junior Gaiero di Casale e la conquista di due titoli italiani a coppie con Timossi e Macario.

Giorgio Repetto ha indossato le prestigiose maglie della Chiavarese (titolo a coppie con Suini e due scudetti), nel 1998 quella della Ferrero, con la quale ha vinto quattro scudetti e tre Coppe Europa, e la Tubosider (scudetto e un argento nel combinato).

Nel 2005 è arrivata la chiamata della San Daniele per un nuovo capitolo della sua vita, non solo boccistica. Con i friulani ha disputato quattro stagioni, sempre ai massimi livelli. Poi le esperienze biennali con Pontese, Mugnai, Snua e dalla stagione 2014/15 l'approdo alla Bocciofila A.s.d. Pederobba dove ha giocato ancora lo scorso 16 marzo.

La competizione di sabato, sostenuta dalla Federazione Italiana Bocce-comitato provinciale Belluno-Feltre, è durata due settimane con ben 8 serate di gare coinvolgendo oltre 180 partecipanti da tutto il Triveneto.

Una vera festa per tutti gli appassionati di uno sport che spesso viene considerato minore ma che, in realtà, richiede duri allenamenti, tanta strategia e molta astuzia.

Siamo soddisfatti - ha affermato Raffaele Bogana, presidente della Bocciofila A.s.d. Pederobba - per l’ottima partecipazione della Bocciofila Pederobba a questa competizione regionale. Nelle serate di gara il pubblico è stato numeroso e partecipe”.

“Come ogni anno - ha concluso - siamo orgogliosi del risultato raggiunto nelle varie serate. La prossima settimana siamo nuovamente impegnati per un’altra manifestazione importante”.

“La realtà della Bocciofila A.s.d. Pederobba - ha affermato Fabio Maggio, assessore allo sport di Pederobba - è ormai un punto di riferimento non solo a livello territoriale ma anche nel Triveneto, grazie all'impegno costante di un gruppo di volontari instancabili”.

“Pederobba - ha concluso Maggio - si caratterizza anche e soprattutto per essere uno dei Comuni più sportivi della provincia di Treviso, con decine di associazioni che promuovono la pratica di sport diversissimi. La nostra amministrazione comunale ha inteso da sempre valorizzare tutte queste realtà sportive, anche quelle erroneamente considerate minori che sono comunque il nostro vanto”.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Pederobba).
#Qdpnews.it