Il Godega Calcio dovrà aspettare ancora alcune settimane per sapere se potrà fare il salto di categoria che ambisce per arrivare alla Promozione.

Mercoledì 1° maggio mezza squadra, dirigenti e tifosi, erano spettatori interessati al risultato finale del recupero che il Cavarzano doveva fare a Cison. E dopo aver visto la squadra di mister Mauro Azzalini tenere bene per il primo tempo davanti ai più quotati avversari, e passare addirittura in vantaggio in avvio di ripresa, qualcuno aveva anche pensato che era fatta. Invece tutti hanno dovuto purtroppo ricredersi: il Cavarzano, dotato per oltre metà squadra di giocatori provenienti da categorie superiori, ha cominciato a giocare come tutti gli riconoscevano, e ha subito equilibrato la situazione.

Anche questo era comunque un risultato che poteva andare bene ai godeghesi: in classifica avevano ancora un punto di vantaggio. Ma non ai bellunesi che infatti hanno assediato la porta cisonese e sono arrivati al vantaggio che ha consentito loro il sorpasso in classifica sui gialloblu e quindi la promozione diretta alla categoria superiore della Promozione. Troppo marcata la maggior condizione fisica e gli stimoli per ottenere il risultato che ha permesso loro di festeggiare una meritata vittoria del campionato, per essere sempre rimasti ai vertici della classifica nonostante un periodo negativo in avvio del girone di ritorno.

Al Godega non tutto è perduto: rimane ancora la chance dello scontro play off a fine mese per poter ambire al salto, tenendosi ben stretto il bomber De Martin, capocannoniere del torneo con ben 27 reti.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it