In quella parte del mondo, il giorno di festa è il venerdì, in ossequio alla tradizione islamica che lo ha individuato come giornata in cui i fedeli si recano alla moschea. Anche la maratona di Dubai si corre di venerdì, un appuntamento importante per una corsa che è entrata a far parte delle “top” martone mondiali.

Venerdì scorso 25 gennaio si è svolta la 20esima edizione della Dubai Marathon, la gara dei sogni nella città dei record. Tra i circa trentamila partecipanti, c’era anche Sandro Cietto (nella foto),  sessantenne di Farra di Soligo con la passione sfrenata per la maratona.

Sandro che corre con i colori del “Cimavilla Running Team” di Codognè, non è nuovo ad imprese del genere, visto che negli ultimi 15 anni ha corso e terminato numerose maratone in tutto il mondo. Un bel palmarès che ha visto Sandro collezionare tra il 2008 e il 2015 le sei “Abbott World Marathon Majors” di Tokyo, Boston, Londra, Berlino, Chicago e New York.

Sandro coltiva la passione per la corsa in generale e per la maratona in particolare dal 2004. Da allora si allena duramente, anche con il freddo e sotto la pioggia, sulle colline del prosecco, conquistando i suoi risultati con fatica e sudore.

Appena tagliato il traguardo sul lungomare del ricco emirato il pensiero del “nostro” maratoneta è andato a chi gli sta vicino e lo sostiene in queste imprese, perché, come egli stesso ribadisce, "una buona componente della performance è legata a un fattore mentale".


Farra Sandro Cietto medaglia
(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).

(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it