“Il messaggio che voglio far passare è che lo sport è di tutti”. In questo concetto del docente di motoria Paolo Artico è riassunto l’impegno che sta profondendo nelle ultime settimane per promuovere la pallamano con i ragazzi e le ragazze della scuola secondaria di primo grado di Cordignano, prima volta che attua una tale attività promozionale. Artico è fresco di brevetto Figh per attività giovanili.

Negli ultimi due giovedì, nelle ore pomeridiane, i suoi allievi hanno giocato contro i loro coetanei della Pallamano di Oderzo. Nella palestra comunale di Cordignano. Giovedì 24 ottobre gli studenti delle classi prime si sono misurati con gli under 12, giovedì 31 gli allievi delle classi seconde hanno fatto lo stesso con gli under 13. Entro la metà di novembre si sta pensando di coinvolgere anche i giovanissimi delle terze medie e i loro colleghi opitergini.

"Abbiamo svolto questa attività promozionale con la scuola di Oderzo – ha spiegato Artico – per far giocare tutti, ragazze e ragazzi. Distribuiti in squadre di cinque contro cinque, maschili e femminili. Perché potessero stare insieme in squadra e in gruppo, confrontarsi gli uni con gli altri, socializzare, imparare le regole del gioco, acquisire il senso di appartenenza alla squadra, sperimentare cosa il loro corpo può esprimere e dare, per crescere psicologicamente in autostima, sentendosi protagonisti".

"Vero è che quando si fa un torneo ci sono anche il desiderio e la ricerca della vittoria. Restano delle componenti del gioco. L’esperienza di Cordignano - ha proseguito - è stata incentrata più sugli aspetti educativi e didattici, per concorrere a formare e far maturare la personalità, il carattere, la determinazione, la tenacia dei giovanissimi atleti".

"In conclusione – ha aggiunto Artico – ringrazio il dirigente scolastico del nostro Istituto Comprensivo Luigi Sinibaldi ed anche il tecnico Giuseppe Dal Molin e gli altri accompagnatori degli atleti opitergini".

"La collaborazione con le scuole della provincia continua – scrive Luigi Dal Molin sul sito della Pallamano Oderzo -, nella speranza che la pallamano si faccia conoscere e prenda piede. Tra poche settimane ci aspetta la trasferta in quel di Vittorio Veneto, su invito della docente di Educazione Fisica del Collegio Dante".

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: per concessione di Paolo Artico).
#Qdpnews.it