Ci sono riconoscimenti e riconoscimenti. Ovvio che a livello sportivo, le vittorie hanno senz’altro un valore forte, importante. Vincere partite, vincere campionati, raggiungere fasi interzonali e finali nazionali con le giovanili, guadagnare promozioni con la prima squadra.

In cinquantadue anni di storia, la Vigor Hesperia Conegliano  ha avuto la fortuna di festeggiare diverse volte. Nei giorni scorsi però ha ricevuto un riconoscimento che probabilmente vale molto molto di più.

Nell’ Auditorium della Provincia di Treviso, il presidente Luca Tintinaglia, accompagnato dall' “anima storica” ed ex presidente di lungo corso Marco Dall’Arche, ha infatti ritirato la Stella di Bronzo al Merito Sportivo.

Presenti altri due capisaldi della nostra società, ovvero Carlo Cattarin ed Alberto Zanardo. E con loro non poteva mancare anche il sindaco Fabio Chies.

"Perché - dicono in società - la Vigor è un orgoglio di Conegliano. Chi ci ha conferito questo premio? Il Coni ovvero la massima autorità nazionale dello sport. Le motivazioni? Perché da oltre cinquant’anni la nostra società contribuisce a crescere centinaia di ragazzi. Ad educarli, nel rispetto delle altre persone, a vincere ma anche a saper perdere le partite".

"Nel 2012 - continua una nota - il nostro progetto “Educasport” si è infatti meritato la certificazione di qualità per l’impegno profuso nella promozione dello sport etico. L’anno dopo, abbiamo inoltre sottoscritto il codice etico della Federazione Italiana Pallacanestro. La nostra vittoria più importante è dunque questa, da sempre. Siamo pertanto orgogliosi del riconoscimento, che non è e non sarà mai un punto d’arrivo. Casomai, un nuovo slancio per continuare a fare della cultura sportiva la leva principale della nostra attività".

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Vigor Hesperia Conegliano).
#Qdpnews.it