Sette conferme e sette volti nuovi: ecco a voi l'Imoco Volley 2019/20. La squadra laureatasi campione d'Italia per il secondo anno consecutivo (nella foto in alto) ha deciso di approcciarsi alla stagione agonistica che inizierà a ottobre con un metodo ormai collaudato, la cui bontà è testimoniata dai risultati sul campo: confermare durante l'estate uno zoccolo duro di giocatrici innestando atlete già abituate a vincere e giovani promesse.

Con l'acquisto della centrale di Resana Alexandra Botezat si è concluso la scorsa settimana il mercato dell'Imoco, che nonostante il forte appeal nazionale e internazionale delle sue stelle è riuscita a confermarne molte. La prima è il "cervello", nonché il capitano, della squadra: la polacca Joanna "Asia" Wolosz, la cui classe sopraffina in palleggio è da due anni una certezza al Palaverde e dintorni. Una grande novità arriva nel ruolo dell'opposto, ovvero l'attaccante che presumibilmente sarà la più cercata da Wolosz: al posto della croata Samanta Fabris, amatissima dai tifosi gialloblù, è approdata a Conegliano la top player Paola Egonu, nata a Cittadella da genitori nigeriani vent'anni fa ma già considerata all'unanimità tra le 5-10 migliori pallavoliste al mondo.

Curiosamente, l'alternativa a Egonu nel ruolo sarà... sua cugina Terry Enweonwu, arrivata dal Club Italia, la squadra dei migliori giovani talenti federali. "Più che una cugina, per me Paola è una sorella maggiore", ha detto Terry, in ripresa dopo un infortunio che ne ha condizionato l'ultima stagione. Enweonwu potrà darsi il cambio nel ruolo di vice Egonu, ma anche come schiacciatrice ricevitrice, con Indre Sorokaite, altro nuovo acquisto dell'Imoco 2019/20: proveniente da Firenze, la lituana naturalizzata italiana al punto da essere un punto fermo della nazionale azzurra potrà esprimere a Conegliano tutta la sua duttilità.

Conegliano imoco de gennario Sylla facebook
A proposito di schiacciatrici ricevitrici, l'Imoco è riuscita a confermare due stelle come la statunitense Kimberly Hill, al suo terzo anno in gialloblù, e Miriam Sylla (a destra nella foto all'interno dell'articolo), che di recente si è cimentata anche come scrittrice (il suo libro "Tutta la forza che ho", realizzato con il giornalista Maurizio Colantoni, sarà nelle librerie dal 23 luglio) e che giocherà per il secondo anno consecutivo al Palaverde. Una novità assoluta nel reparto è la tedesca Jennifer Geerties, che tanto ha fatto soffrire le pantere di Conegliano nella fase a gironi dell'ultima Champions League con lo Schwerin.

Molto competitivo, come da tradizione dell'Imoco, sarà il reparto delle centrali: alle confermatissime Robin De Kruijf e Raphaela Folie, attese rispettivamente dalla quarta e terza stagione consecutiva a Conegliano, si sono aggiunte la statunitense Chiaka Ogbogu, fresca di vittoria della Volleyball Nations League con la nazionale Usa, e Botezat, proveniente da Busto Arsizio. La società gialloblù ha confermato entrambi i liberi dell'anno scorso: Monica De Gennaro (a sinistra nella foto all'interno dell'articolo), considerata la migliore interprete al mondo del ruolo, e la giovane Eleonora Fersino, che ha retto bene il triplo salto mortale dell'anno scorso dalla serie B2 alla finale di Champions League. Anche Wolosz, naturalmente, avrà un cambio che sarà la giovane Giulia Gennari, reduce da un buon campionato in serie A2 con il team friulano del Martignacco.

Il raduno dell'Imoco 2019/20 è previsto per il 26 agosto, ma alla luce degli impegni estivi delle nazionali saranno pochissime le pantere che risponderanno "presente" alla prima chiamata dello staff tecnico. Un ulteriore segnale dell'alto livello della squadra, pronta a un altro anno (l'ottavo della sua giovane storia) da protagonista in Italia e in Europa.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Imoco Volley).
#Qdpnews.it