Conegliano Zambon DallAnese FiorotMattinata di grande pregio sportivo al municipio di Piazza Cima: sono stati presentati infatti la ricostituzione ed il rilancio, da parte della società Calcio Conegliano 1907, di un proprio settore giovanile, del quale la storica squadra coneglianese assumerà la diretta gestione. Per volontà della precedente gestione il settore giovanile, nel 2010, era stato cancellato, dando vita ad una vera e propria diaspora sportiva, con i giovani atleti costretti a recarsi in altre società.

Una rifondazione del settore giovanile che passa attraverso l’incorporazione del calcio Lourdes, i cui dirigenti, staff tecnico e giocatori confluiranno nella nuova “cantera” coneglianese. “Troppa divisione è nociva”, ha spiegato il presidente del calcio Conegliano Dario Dall’Anese (nella foto, a destra). L’obiettivo è quello di far diventare la società “il punto di riferimento del calcio nel territorio, il faro della Sinistra Piave” sportiva. Si parla già di una base di 120 ragazzi pronti a prender parte all’avvio della stagione 2016-17.

Alla presentazione, oltre al presidente del Conegliano Dall’Anese, anche quello del Lourdes, Michele Fiorot (nella foto, a sinistra), e il sindaco Floriano Zambon (nella foto, al centro). “Ne ho siglate 200 quest'anno di unioni - ha detto il primo cittadino - questo è il matrimonio 201. L'iniziativa va nell'ottica di migliorare i servizi e ottimizzare gli sforzi per un settore giovanile cittadino che può contare comunque su diverse realtà”.

Il calcio Conegliano ha una grande tradizione, ma anche un presente per niente trascurabile: risalgono al 1976 e 1978 i due scudetti conquistati con la formazione “Berretti”, mentre l’anno scorso il presidente del Coni Giovanni Malagò ha conferito alla società la “Stella di bronzo al merito sportivo”. Il prossimo passo, per dare ancora più lustro al rilancio della società, vorrebbe essere l’ammodernamento dello stadio comunale “Narciso Soldan” di Conegliano, “il nostro un biglietto da visita”, come lo ha definito il presidente Dall’Anese. Un impianto che ha quasi 60 anni, e che necessita di alcune risistemazioni.


(Fonte: Roberto Silvestrin © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Conegliano).

#Qdpnews.it