L’ Unione Sportiva Cisonese, non è soltanto una squadra di calcio, ma è espressione dell’associazionismo e del volontariato che animano e che hanno contribuito a rendere famoso il borgo di Cison. Queste parole, insieme agli auspici sportivi, sono state evidenziate nella serata di presentazione della squadra che difenderà i colori sociali nella stagione sportiva 2019/2020, campionato di prima categoria.

Nel ridotto del Teatro la loggia, il sindaco di Cison Cristina Da Soller, il presidente Celeste Stella e i delegati Figc Luigi Frattina e Dario Ortolan, hanno voluto salutare mister, squadra e tifosi che si apprestano ad affrontare la stagione calcistica nell’anno del cinquantesimo. Fondata nel lontano dicembre del 1969 con lo scopo di far giocare e divertire i tanti giovani della Vallata, negli anni ha saputo adeguarsi ai cambiamenti sociali e alla crisi degli sponsor, divenendo di fatto una squadra di calcio fondata sul volontariato.

L’iscrizione al campionato di prima categoria è possibile grazie agli sponsor, ma soprattutto grazie al lavoro di dirigenti e tifosi che si impegnano durante Artigianato Vivo per raccogliere i fondi indispensabili per la stagione sportiva. Tornando alla serata, la squadra è stata presentata dal direttore sportivo Matteo Merlo.

Questo l’organico (nella foto) che affronterà il campionato 2019/2020 che prenderà il via a settembre. Portieri: Comello Mattia, Bernardi Alessio e Callesella Davide. Difensori: Pansolin Mauro, Zanette Dario, Nardi Marco, Domi Hysen, Busetti Benjamin e Cella Samuel. Centrocampisti: Del Grosso Davide, Dorigo Manuel, Faccinetto Niccolò, Nardi Gianfranco e Pilat Christian. Attaccanti: Franzè Carlo, De Nardi Nicola, Menegaldo Marco, Modanese Davide e Canal Stefano. Allenatore Azzalini Mauro, preparatore portieri Ghibriali Marco, massaggiatore Bortoluzzi Giacomo. Questa la rosa, ora la parola passa al campo.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it